Contenuto sponsorizzato

Mobilità elettrica, in arrivo gli incentivi per i mezzi aziendali

Il contributo è concesso per quattro tipologie di veicoli - autoveicolo elettrico, autoveicolo ibrido plug-in, motoveicolo elettrico, ciclomotore elettrico - ed è diversificato in base alla tipologia e al numero dei veicoli

Pubblicato il - 12 agosto 2018 - 20:59

TRENTO. Sono stati approvati dalla Giunta provinciale in via preventiva i criteri per la concessione di contributi alle imprese per l'acquisto di mezzi aziendali elettrici o ibridi plug-in per le flotte aziendali.

 

Un provvedimento che porta avanti l'attuazione del Piano provinciale per la mobilità elettrica e che arriva dopo i primi tre provvedimenti contenenti le disposizioni attuative per le agevolazioni sugli autoveicoli elettrici, l’acquisto di colonnine per la ricarica di autoveicoli elettrici ed ibridi plug-in e l'acquisto di e-bike per progetti di mobilità sostenibile nei percorsi casa-lavoro.

 

Il contributo è concesso per quattro tipologie di veicoli - autoveicolo elettrico, autoveicolo ibrido plug-in, motoveicolo elettrico, ciclomotore elettrico - ed è diversificato in base alla tipologia e al numero dei veicoli.

 

Il contributo per l'acquisto di un singolo veicolo è di 4 mila euro per autoveicolo elettrico e di 2 mila euro per ibrido plug-in, aumenta nel caso di acquisto di più veicoli. Per motoveicolo elettrico l'incentivo è di 1.500 euro e 750 euro per ciclomotore elettrico.

 

Gli incentivi comprendono anche i contratti di leasing con previsione dell’obbligo del riscatto del mezzo, l'acquisto di sistemi di ricarica e per la modifica dell'alimentazione dei veicoli. Saranno ammesse a contributo le spese sostenute a partire dal 16 giugno 2017. Ad avvenuta approvazione definitiva saranno fornite le necessarie indicazioni per le modalità di presentazione della domanda. Il provvedimento è stato inviato alle associazioni di categoria le cui osservazioni sono state in gran parte accolte.

 

Possono beneficiarne imprese, consorzi di imprese, reti d’impresa con soggettività giuridica, enti e associazioni per le attività di impresa, nonché le associazioni di categoria aderenti a Confederazioni presenti all’interno del C.N.E.L., aventi sede legale o operativa in Provincia di Trento.

 

Sulle spese ritenute ammissibili per la modifica dell’alimentazione è concesso un contributo massimo pari a 5.000,00 euro per ogni mezzo e comunque non superiore al 50% della spesa ammissibile.

 

Sono ammissibili ad agevolazione, con un contributo pari al 60%, le spese sostenute, comprensive anche degli oneri inerenti l’installazione, l’imballo, il trasporto, il collaudo, gli accessori a condizione che gli stessi siano indicati nel medesimo documento di spesa del bene acquistato, relative alle colonnine di ricarica quali:

a) stazioni di ricarica per veicoli elettrici o ibridi nel limite di 5 stazioni per ciascun richiedente, per una spesa massima ammissibile di 1.500 euro cadauna;
b) stazioni di ricarica per e-bike, dotate di multipresa tipo SCHUKO, nel limite di 1 stazione per ciascun richiedente, per una spesa massima ammissibile di 500 euro.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 19:35

Seggi aperti dalle 6 alle 22, lunedì lo spoglio. Sono 427.450 i trentini e le trentine chiamate alle urne per eleggere il nuovo Consiglio provinciale. Ecco tutti i candidati, nome per nome e lista per lista

20 ottobre - 20:34

L'avevamo trovato l'ultima volta al gazebo di piazza Dante, in quell'occasione si era mostrato fiducioso, ma alla fine è rimasto escluso. Non è riuscito a raccogliere le 500 firme: "Sono il cambiamento, ma mi hanno ostacolato con la doppia preferenza e la burocrazia"

20 ottobre - 19:14

Gli altri motociclisti che si trovavano con lui, non vedendo più alle loro spalle, sono tornati indietro e lo hanno trovato in fondo ad una scarpata. Sul posto vigili del fuoco volontari di Brentonico, carabinieri, Croce Rossa e elicottero 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato