Contenuto sponsorizzato

Odore nauseabondo dalle montagne di letame, sequestrato un impianto

L'azione dei carabinieri di Primiero San Martino, intervenuti dopo le segnalazioni di diversi residenti fino a cento metri di distanza dalla stalla in questione. Nei guai un allevatore agricolo della zona

Pubblicato il - 25 maggio 2018 - 15:27

CAVALESE. Un impianto di separazione del letame è stata posta sotto sequestro preventivo dal Tribunale di Trento. Nei guai un cinquantenne, allevatore di bestiame residente in Primiero San Martino di Castrozza.

 

Il provvedimento dell'Autorità giudiziaria è stato eseguito nella giornata del 23 maggio dai carabinieri di Primiero San Martino di Castrozza i quali, fin dal mese di febbraio 2018, ricevuta la querela di un cittadino della zona, avevano avviato le opportune indagini.

 

Le forze dell'ordine hanno accertato che il proprietario della azienda agricola non aveva adottato alcuna precauzione per impedire che dall’impianto di separazione del letame fuoriuscissero odori nauseabondi.

 

Una forte puzza che infastidiva gli abitanti delle aree più prossime e limitrofe all'impianto.

 

Nel corso delle indagini, infatti, sono state acquisite numerose testimonianze di persone residenti nel raggio di 100 metri dalla stalla, i quali hanno confermato come dall’impianto di separazione del letame, le emissioni di odori nauseabondi avessero ultimamente di gran lunga superato il limite della normale tollerabilità.

 

Dopo la segnalazione alla Procura della Repubblica di Trento e il deferimento a piede libero del proprietario per le violazioni della normativa vigente, si è arrivati anche all’esecuzione del sequestro preventivo. Questo in attesa degli adeguamenti che dovrebbero garantire una migliore qualità della vita ai residenti della zona.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 18:26

Le lezioni fanno parte di un ciclo d’incontri durante i quali ragazzi sono stati coinvolti nel gioco "Politicando". Un esercizio a calarsi nel ruolo di chi governa il Paese. "Quest’anno il Coronavirus ha stravolto i nostri piani. Così, ci è venuta l’idea di portare la scuola in paese, di fronte a uno dei fondamenti della democrazia: il Comune"

18 settembre - 17:10

Essere una città “circolare” significa valorizzare l’economia circolare, che si basa su riciclo e riduzione degli sprechi, all’insegna dell’eco-sostenibilità. 28 sono stati gli indicatori valutati, tra cui dati su raccolta differenziata, l'utilizzo dei trasporti pubblici o dei servizi di sharing mobility, il livello di concentrazione di PM10, la diffusione di eco-brevetti e di imprese ascrivibili alla categoria dei green jobs

18 settembre - 17:19

E' successo sul territorio di Strembo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, il soccorso alpino e i sanitari. L'uomo è stato trasferito in gravi condizioni all'ospedale Santa Chiara di Trento 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato