Contenuto sponsorizzato

Operazione della Questura nelle strutture che ospitano richiedenti asilo. Perquisita anche la Residenza Brennero

Gli agenti della Polizia di Stato hanno agito alle prime luci dell'alba. Sembra siano 4 le persone fino ad ora coinvolte. La mobilitazione delle Forze dell'ordine sembra sia dovuta a un'indagine sullo spaccio di sostanze stupefacenti

Pubblicato il - 12 giugno 2018 - 09:51

TRENTO. Operazione della Questura di Trento, in coordinamento inter-regionale, questa mattina all'alba. Dalle prime informazioni sono stati perquisiti alcuni appartamenti gestiti da Cinformi e la Residenza Brennero che ospita richiedenti asilo.

 

Alcuni ospiti sarebbero stati prelevati dalle forze dell'ordine che si sono presentate in gran numero. Fino ad ora sembra siano quattro gli ospiti delle strutture coinvolti e individuati dagli agenti: l'operazione di polizia riguarderebbe lo spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Anche ad Ala, in via Nuova, all'interno di un appartamento, le forze dell'ordine hanno eseguito una perquisizione presentandosi con otto automobili tra pattuglie della Polizia di Stato e auto-civetta. Hanno infatti agito sia uomini in divisa che in abiti borghesi. 

 

In mattinata le operazioni hanno interessato anche Piazza Dante con le unità cinofile che hanno setacciato la zona alla ricerca di sostanze stupefacenti. Presenti numerose pattuglie e un furgone con a bordo agenti dei reparti mobili. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 16:32

La tragedia è avvenuta nei cieli del cremonese questa mattina. Dalle prime ricostruzioni si sarebbe verificato un incidente in volo: il paracadutista avrebbe sbattuto sull'ala per poi precipitare

20 settembre - 15:30

I dati si stanno consolidando e sono quelli del primo blocco di analisi delle 12. Ci sono comuni dove si era già votato sopra al 30% mentre alcuni restano sotto il 10%. Il dato medio è in linea con le passate provinciali e amministrative

20 settembre - 13:06

E' l'ennesimo episodio di una campagna elettorale che ha visto numerose irregolarità. Nelle scorse ore alcuni manifesti contro uno dei candidati sindaco, con ritratto anche un ragazzo trentino morto nel 2015,  sono stati appesi nelle bacheche  riservate alle affissioni comunali

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato