Contenuto sponsorizzato

Perde il Flixbus per Parigi e 'occupa' la filiale della Western Union: ''Da qui non mi muovo, rimborsatemi il biglietto''

L'agenzia chiama i carabinieri che spiegano al giovane del Mali che deve contattare la ditta di trasporti e lo convincono a desistere dalla sua azione

Pubblicato il - 17 novembre 2018 - 19:29

TRENTO. "Fino a che non mi vengono rimborsati i soldi del biglietto io rimango qua". La velata minaccia di un cittadino del Mali, seppur garbata, ha impensierito gli addetti della Western Union di via Prepositura che hanno così deciso di chiamare i carabinieri. 

 

Il giovane aveva acquistato da loro il ticket per il viaggio in Flixbus da Trento a Parigi. Alle 17.45 si è presentato all'appuntamento alla funivia ma il bus non è passato, dice lui. Era in ritardo di qualche minuto ma il maliano ha pensato al peggio, che la tappa fosse stata saltata. Per questo si è recato subito allo sportello della Western chiedendo di essere rimborsato.

 

All'arrivo dei carabinieri, due pattuglie, ha spiegato le sue ragioni e loro gli hanno risposto che la questione riguarda la ditta di trasporto non il venditore del biglietto. Dispiaciuto di aver perso il viaggio e i soldi, aiutato anche dai commessi a contattare Flixbus, il giovane ha desistito dalle sue intenzioni e ha cercato un albergo per la notte. 

 

Domani sentirà di nuovo Flixbius per chiedere di poter utilizzare il ticket per un'altra corsa. Ha ringraziato i carabinieri per la 'mediazione' e le spiegazioni fatte con calma e si è incamminato con la sua valigia. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

01 dicembre - 13:30

La foto è stata pubblicata sul gruppo Facebook "S0S 47 Valsugana", il pericoloso episodio è avvenuto all'altezza di Cirè nelle scorse ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato