Contenuto sponsorizzato

Perde l'appiglio e precipita per quindici metri

E' successo verso la fine del sentiero attrezzato "Contrabbandieri", quando una donna ha perso l'appiglio per precipitare circa quindici metri. Immediato l'intervento dei soccorsi e del Soccorso alpino

Pubblicato il - 15 giugno 2018 - 17:12

RIVA DEL GARDA. Grave incidente intorno alle 15.30 lungo la via ferrata a Pregasine sul lago di Garda.

 

E' successo verso la fine del sentiero attrezzato "Contrabbandieri", una donna ha perso l'appiglio per precipitare circa quindici metri.

 

E' un percorso panoramico e un mix tra una via alpinistica facile e un percorso con tratti attrezzati anche molto difficili. 

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza e elicottero, oltre al Soccorso alpino dell'area Trentino meridionale

 

Dopo un veloce sorvolo, i soccorsi sono riusciti a trovare il punto dell'incidente e quindi sono intervenuti per stabilizzare la donna prima del trasporto all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Fortunatamente, tanta paura e diverse contusioni, ma la donna non sembra in pericolo di vita.

 

Il sentiero è un percorso traccia pilota, realizzato agli inizi del '900, per valutare la fattibilità di un collegamento viario tra Riva del Garda e Limone. Venne poi abbandonato e qualcuno narra che vi transitassero i contrabbandieri. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 febbraio - 19:20

La situazione si complica in Val di Cembra dove i contagi continuano a salire, soprattutto a Palù dove il 14 è coinciso con la ricorrenza del patrono. Si contano 79 nuovi casi a Trento e poi seguono Pergine, Arco, Lavis, Rovereto e Levico Terme 

28 febbraio - 20:11

Nel Comune di Giovo il rapporto contagi/residenti ha raggiunto il 3,3%, il sindaco non esclude l’entrata in vigore di misure più restrittive: Ci sono intere famiglie coinvolte, dove sia i genitori che i figli sono risultati positivi, forse ci sono un po’ meno anziani rispetto alle altre fasce d’età”

28 febbraio - 15:55

Il rapporto è doppio rispetto al livello medio nazionale e anche oggi si registrano 329 nuovi casi di cui 80 tra giovani in età scolare. In un giorno messe in quarantena ben 18 classi (venerdì erano 35 ieri 53)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato