Contenuto sponsorizzato

Precipita dalla ferrata sull'Ortles, muore ricercatore trentino. Domani a Budapest avrebbe ricevuto il Doctor Europaeus

Studioso di Eit Digital Italy, è caduto per 500 metri nella zona di Solda in Alta Val Venosta. La tragedia è avvenuta domenica 

Pubblicato il - 02 October 2018 - 09:15

TRENTO. Andrey Bogomolov, 40 anni, è morto domenica precipitando da una ferrata sull'Ortles. Ricercatore dell'Università di Trento, studioso di Eit Digital, aveva frequentato il dipartimento di informatica e per un periodo si era trasferito in America per proseguire i propri studi.

 

Andrey è caduto per 500 metri nella zona di Solda in Alta Val Venosta. Da quanto si è appreso, non era legato al cavo d'acciaio e stava percorrendo la via ferrata tra il rifugio Tabaretta e il rifugio Payer, mentre stava per raggiungere la vetta dell'Ortles. Ad un tratto la tragedia. Il 40enne è scivolato precipitando poi per diversi metri. Una caduta fatale.

 

Il giovane, che da poco aveva terminato il proprio dottorato, stava ora sviluppando degli studi su tecniche di visione artificiale. Proprio domani si sarebbe dovuto recare a Budapest alla cerimonia nella quale gli sarebbe stato consegnato il Doctor Europaeus. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 January - 16:08

Secondo una bozza del monitoraggio dell'Iss "Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano sono state classificate a rischio 'Alto' per la terza settimana consecutiva; "questo prevede specifiche misure da adottare a livello provinciale e regionale"

22 January - 11:05

L'Apss conferma l'errore: nell'ospedale di Rovereto sono state somministrate 12 dosi di soluzione fisiologica al posto dei vaccini. A dare la notizia eravamo stati noi de ildolomiti.it, senza ricevere alcuna risposta da parte delle autorità sanitarie. "Gli operatori sono stati informati. Non c'è nessun rischio per i soggetti coinvolti"

21 January - 19:01

Promettono sconti in bolletta e sul canone Rai spacciandosi per operatori di Dolomiti Energia, in realtà è una truffa che serve a far sottoscrivere nuovi contratti all’insaputa degli utenti. L’azienda mette in guardia dai raggiri: “In questi giorni abbiamo ricevuto diverse segnalazioni”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato