Contenuto sponsorizzato

Principio d'incendio in Piazza Cesare Battisti, intervengono i vigili del fuoco

Un principio di incendio si è sviluppato sul terrazzo della palazzina che si affaccia sulla piazza. L'allarme lanciato da alcuni residenza della zona che hanno avvertito un odore di bruciato e un po' di fumo

Pubblicato il - 26 settembre 2018 - 15:49

TRENTO. Un altro caso di incendio a Trento per una sigaretta spenta male. Dopo l'intervento dei permanenti in via Calepina (Qui articolo), i vigili del fuoco questa volta si sono portati in piazza Battisti nel primo pomeriggio.

 

Un principio di incendio sul terrazzo della palazzina che si affaccia sulla piazza. L'allarme lanciato da alcuni residenza della zona che hanno avvertito un odore di bruciato e un po' di fumo. 

 

Secondo le prime informazioni le fiamme sarebbero partite da una sigaretta spenta male in una fioriera.

 

Da lì è scaturito il principio d'incendio che avrebbe interessato anche alcune componenti elettriche dell'impianto di illuminazione.

 

Nel frattempo vigili del fuoco si sono portati subito sul posto per evitare che il fuoco si propagasse, mentre i carabinieri hanno effettuato i rilievi.

 

Dopo l'intervento, durato pochi minuti, i pompieri stanno verificando l'edificio per scongiurare complicazioni. I danni, da quanto si apprende, sono limitati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 13:31

In questi giorni emergono tante segnalazioni di persone in difficoltà nel rapporto con le autorità sanitarie. Anche l'Ordine dei medici si è speso per potenziare e ottimizzare il contact tracing: un sistema forte di tamponi/tracciamento/isolamento per fronteggiare la diffusione dell'epidemia. Zeni: "C'è anche un coinvolgimento scarso delle professioni sanitari. Alla Centrale Covid sono preparati, ma troppo pochi per gestire l'iter"

26 ottobre - 12:23

Le nuove regole contenute nell'ultimo Dpcm firmato dal presidente Conte prevedono la chiusura dei bar e ristoranti alle 18. Accanto alla indignazione di molti c'è anche chi, come Stefano Bertoni, decide di "trasformare i limiti in opportunità''

26 ottobre - 11:23

Ci sono 127 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 27 quelli nelle strutture private convenzionate, mentre sono sempre 12 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 35 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato