Contenuto sponsorizzato

Pulendo casa fa sparire 250 mila euro di gioielli, indagata la colf

Le indagini, condotte dai Carabinieri, avrebbero portato ad iscrivere nel registro degli indagati la donna. Svolgeva il lavoro di collaboratrice domestica in casa dell'anziana 

Pubblicato il - 20 July 2018 - 09:36

TRENTO. E' indagata per furto e potrà ora difendersi dalle accuse una domestica, italiana di 40 anni, che, secondo quanto hanno portato a galla le indagini, avrebbe messo a segno un colpo da 250 mila euro a casa dell'anziana a cui prestava i propri servizi.

Gioielli e tanti altri preziosi che la donna, dopo essersene impossessata, ha rivenduto ai Compro Oro.

 

I fatti risalgono alla fine del 2017. L'anziana si accorge che una parte consistente dei suoi gioielli erano spariti. Ecco allora che immediatamente sporge denuncia e si attivano i carabinieri. I militari eseguono dei rilievi e a rendere strano il caso è il fatto che non sarebbero state rilevate infrazioni. Un aspetto che ha fatto immediatamente pensare che il furto fosse stato eseguito da chi poteva liberamente accedere alle stanze.

 

Gli accertamenti condotti dai carabinieri hanno quindi visto l'acquisizione delle impronte e successivamente i controlli si sono spostati verso i negozi che si occupano di acquistare oro. Da qui la svolta nelle indagini che ormai si rivolgevano ad una stretta cerchia di persone e all'iscrizione nel registro degli indagati della collaboratrice domestica.

 

La donna avrebbe prima rubato gli ori e poi rivenduti per un valore di 250 mila euro. Queste le accuse da cui ora la 40enne potrà difendersi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 February - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 February - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
26 February - 17:55

Confermata la permanenza del Trentino in zona arancione. Con un indice Rt dell'1.07 (ma con rischio moderato e alta probabilità di progressione), la provincia continuerà a essere interessata da misure come il divieto di lasciare il proprio Comune e la chiusura al pubblico di bar e ristoranti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato