Contenuto sponsorizzato

Riaperta via San Martino, ora è una piazzetta. Andreatta: ''Spazio per vivere meglio la città''

Il primo tratto della strada lastricato di bolognini e riservato a pedoni e ciclisti. Opera da 160.000 euro

Pubblicato il - 13 December 2018 - 13:56

TRENTO. Non più macchine parcheggiate e un restringimento, ma una sorta di piazzetta, uno slargo dedicato a biciclette e al transito pedonale. È stata riaperta oggi a mezzogiorno, a conclusione dei lavori costati complessivamente 160.000 euro, via San Martino. Per il primo tratto, quello sud, rimarrà chiusa al traffico.

 

Uno slargo arioso, pavimentato di  cubetti di porfido sigillati con resina poliuretanica: questo ora l'aspetto della strada che nel primo tratto è stata trasformata in una zona con accesso consentito alle sole biciclette e pedoni in entrambi i sensi di marcia.

 

La piazzetta servirà anche la scuola elementare Sanzio, della quale alcune classi (accompagnate dalle insegnanti e dal dirigente Michele Rosa) hanno preso parte oggi al taglio del nastro. Assieme ad Andreatta c'erano anche l'assessore ai Lavori pubblici Italo Gilmozzi, il presidente della circoscrizione Claudio Geat, i tecnici comunali e dell'impresa Stonedil che ha fatto i lavori.

 

"Questo lavoro non è solo dell'amministrazione comunale - ha spiegato l'assessore - Il progetto è stato fatto insieme a tutto il quartiere. Già con lo spostamento del semaforo abbiamo cercato di avvicinare San Martino al centro, oggi questo intervento completa l'opera. Ora tocca a voi far vivere questo spazio".

 

Andreatta ai bimbi: "Oggi questa vostra scuola ha qualcosa in più.  Qualcuno ha detto che la bellezza è importante, la bellezza educa e ci aiuta. Certo, non è tutto: bisogna anche essere brave persone, bravi scolari, bravi cittadini. Questo spazio senz'altro vi aiuterà a vivere meglio e a stare meglio insieme".

 

Il progetto per la nuova via San Martino risale al settembre 2017, il cantiere era invece stato aperto lo scorso settembre. Per creare un unico piano alla stessa quota dei marciapiedi esistenti, la quota stradale è stata alzata di circa 15 centimetri e sono state posate, quali elementi di raccordo, delle lastre in porfido. È stato inoltre sostituito l'attuale collettore delle acque bianche con una nuova tubazione.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 20:12
Dalle prime ricostruzioni il ragazzo si sarebbe trovato tra il binario 1 e 2 quando è arrivato il treno merci. Sul posto le forze dell'ordine [...]
Montagna
29 novembre - 18:46
L’appello della blogger e alpinista Sara Lazzari per salvare l’ospedale che cura i bambini con l’asma: “Devo tutta la mia vita alla [...]
Cronaca
29 novembre - 18:28
La notizia è di queste ore e rimbalza sui siti e sui giornali svizzeri perché la richiesta era stata avanzata dal Paese Elvetico. Ma analizzati i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato