Contenuto sponsorizzato

Scuole d'infanzia il 3 settembre al via. Circa 500 bambini ancora non conformi agli obblighi vaccinali

Per le famiglie dei bambini iscritti alle materne ma non ancora vaccinati permane sempre la possibilità di rivolgersi all'Azienda provinciale per i servizi sanitari per l'effettuazione delle vaccinazioni previste

Pubblicato il - 30 agosto 2018 - 08:59

TRENTO. Sono 14.429 i bambini che inizieranno il 3 settembre la scuola d'infanzia. I dati sono stati diffusi oggi da parte della Provincia ricordando come 9.017 frequenteranno le scuole equiparate  mentre i restanti le scuole provinciali. 

 

Rispetto lo scorso anno è stata registrata un flessione del 4%  mentre rimane stabile il numero delle scuole, pari a 267, distribuite sull’intero territorio provinciale; 113 sono le scuole provinciali e 154 quelle equiparate.

 

Il costo del programma annuale delle scuole dell’infanzia provinciali ed equiparate, per l’anno 2018/2019, ammonta a 89,5 milioni di euro.

 

Il Dipartimento della conoscenza ha inviato a tutte le scuole una lettera che invita a ricordare ai genitori gli obblighi vaccinali. Per accedere alle attività scolastiche i bambini in età compresa tra 0 e 6 anni devono essere conformi agli obblighi. Ad oggi sono circa 500 ancora non conformi agli obblighi vaccinali iscritti alle scuole materne. 

 

Permane sempre la possibilità per le famiglie di rivolgersi all'Azienda provinciale per i servizi sanitari per l'effettuazione delle vaccinazioni previste.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 06:01

Si riaccende lo scontro sulla nomina di Divina a presidente del Centro Santa Chiara, Ghezzi: “L'assessore conferma la sua straordinaria faccia tosta, anziché prendere le distanze tira in ballo l’articolo 21 per difendere una figura vicina al suo partito”. E sulla nomina rincara la dose: “Pur di piazzare un uomo di fiducia sono state forzate le leggi”

28 maggio - 23:41

L'episodio sarebbe avvenuto nella giornata di mercoledì 27 maggio e in agenda c'era un incontro per discutere sulla disponibilità delle piazze per alcuni eventi. Il dj roveretano vorrebbe organizzare i Mercatini di autunno e Natale tra piazza Fiera e piazza Battisti a Trento, ma gli spazi non sarebbero stati concessi

28 maggio - 18:31

L'episodio è stato ripreso e il visto postato sui social. Ora è intervenuto il coordinamento ambientalista trentino formato da Enpa, Lav, Lac, Lipu, Pan-Eppaa e Wwf

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato