Contenuto sponsorizzato

Sequestrati e rapinati da due malviventi, momenti di terrore per un alto ufficiale in pensione e la moglie

E' successo lunedì sera a Bolzano. Le forze dell'ordine sono a caccia dei due malviventi

Pubblicato il - 18 aprile 2018 - 08:46

BOLZANO. Momenti di terrore a Bolzano in via Guncina. Lunedì sera alcuni malviventi hanno sequestrato e aggredito un alto ufficiale in pensione, il generale Caldo Bosin, 81 anni, e la moglie.

L'agguato è avvenuto attorno alle 19.30 quando l'ex generale, che è anche da anni presidente dell'Unione società sportive altoatesine, stava parcheggiando la propria auto nel parcheggio sotterraneo.

 

Due malviventi a bordo di una moto con il volto coperto da un casco integrale, sono riusciti a sfruttare i pochi minuti di apertura della serranda elettrica del garage per entrare. Bosin stava scendendo dalla propria auto quando quando è stato subito aggredito, derubato del portafoglio e gli sono stati strappati i pantaloni. Attimi di paura per l'alto ufficiale che è finito a terra e dopo essere stato fatto rialzare, gli sono stati legati i polsi e lasciato nel garage.

 

I due malviventi sono riusciti a prendere anche le chiavi dell'appartamento dell'uomo dove si sono diretti immediatamente. Qui hanno trovato la moglie dell'ex generale e l'hanno aggredita. Resesi conto poi che all'interno dell'appartamento non erano presenti somme di denaro o gioielli, hanno strappato dal collo della donna la collana che indossava e sono fuggiti.

 

L'ex generale, intanto, era riuscito a liberarsi dai lacci usati per legargli i polsi  e aveva iniziato a battere con un cacciavite sulla porta metallica del box dove era stato rinchiuso per farsi sentire da qualcuno. A liberarlo, alla fine, sono stati però gli stessi malviventi tornati in garage per ripartire e fuggire poi con la moto. Le forze dell'ordine sono ora a caccia dei due aggressori.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 novembre - 10:25

Una decisione irrevocabile, non c'è spazio di contrattazione o ripensamenti. A far traboccare il vaso è stato il mancato sostegno da parte di alcuni componenti di maggioranza sulle modifiche al Prg. "Non ci interessa 'tirare a campare': non intendiamo tradire nessun elettore che ha riposto in noi e nella nostra coalizione la propria fiducia". Ora verrà nominato un commissario per traghettare il Comune a prossime elezioni

19 novembre - 11:11

E' avvenuto al casello di Bolzano Sud, dove la squadra mobile della polizia del capoluogo altoatesino, impegnata in un regolare controllo anticrimine, ha fermato un veicolo con alla guida un pregiudicato 39enne. Dalla successiva perquisizione emergevano una consistente somma di denaro in contanti e 4 etti di cocaina nascosti nell'autoradio

19 novembre - 05:01

C'è voluta una richiesta di accesso agli atti dell'ex assessore Michele Dallapiccola per avere quelle conferme in più, che la Provincia fin dal primo momento non ha voluto comunicare: "Da veterinario alcuni aspetti nella relazione non mi convincono: farò delle interrogazioni". Intanto sulla vicenda è silenzio da piazza Dante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato