Contenuto sponsorizzato

Sequestrati e rapinati da due malviventi, momenti di terrore per un alto ufficiale in pensione e la moglie

E' successo lunedì sera a Bolzano. Le forze dell'ordine sono a caccia dei due malviventi

Pubblicato il - 18 April 2018 - 08:46

BOLZANO. Momenti di terrore a Bolzano in via Guncina. Lunedì sera alcuni malviventi hanno sequestrato e aggredito un alto ufficiale in pensione, il generale Caldo Bosin, 81 anni, e la moglie.

L'agguato è avvenuto attorno alle 19.30 quando l'ex generale, che è anche da anni presidente dell'Unione società sportive altoatesine, stava parcheggiando la propria auto nel parcheggio sotterraneo.

 

Due malviventi a bordo di una moto con il volto coperto da un casco integrale, sono riusciti a sfruttare i pochi minuti di apertura della serranda elettrica del garage per entrare. Bosin stava scendendo dalla propria auto quando quando è stato subito aggredito, derubato del portafoglio e gli sono stati strappati i pantaloni. Attimi di paura per l'alto ufficiale che è finito a terra e dopo essere stato fatto rialzare, gli sono stati legati i polsi e lasciato nel garage.

 

I due malviventi sono riusciti a prendere anche le chiavi dell'appartamento dell'uomo dove si sono diretti immediatamente. Qui hanno trovato la moglie dell'ex generale e l'hanno aggredita. Resesi conto poi che all'interno dell'appartamento non erano presenti somme di denaro o gioielli, hanno strappato dal collo della donna la collana che indossava e sono fuggiti.

 

L'ex generale, intanto, era riuscito a liberarsi dai lacci usati per legargli i polsi  e aveva iniziato a battere con un cacciavite sulla porta metallica del box dove era stato rinchiuso per farsi sentire da qualcuno. A liberarlo, alla fine, sono stati però gli stessi malviventi tornati in garage per ripartire e fuggire poi con la moto. Le forze dell'ordine sono ora a caccia dei due aggressori.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 January - 13:34

Bolzano fa un passo indietro dopo la mancata accettazione della classificazione del Cts e l'inserimento a livello europeo nella "zona rosso scuro". Pronta una nuova ordinanza che introduce restrizioni da domenica 31 gennaio. Kompatscher: "Sappiamo che le classificazioni nazionali e europee hanno conseguenze giuridiche. Per questo abbiamo deciso di prendere atto di questa situazione"

26 January - 11:19

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione in rianimazione. Oltre 8 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 559 le vittime nella seconda ondata 

26 January - 12:54

In quella zona sono state ritrovate tracce di sangue attribuite dai Ris a Peter Neumair, il 63enne scomparso insieme alla compagna, Laura Perselli, a inizio gennaio. Dispiegamento di forze per un'analisi approfondita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato