Contenuto sponsorizzato

Sequestrato dalla Guardia di Finanza un chilo e mezzo di sigarette. Un barista le vendeva sottobanco

E' successo a Ton. Il barista le vendeva senza l'autorizzazione del Monopolio di Stato. Multa salata

Pubblicato il - 20 April 2018 - 09:53

TON. Forse avrà provato a sostenere che erano esclusivamente per uso personale, ma il chilo e mezzo di sigarette sequestrate a un barista di Ton dalle Fiamme Gialle erano destinate ad essere vendute ai clienti del locale. Una 'cortesia' dell'esercente per i propri clienti che però è sanzionata dalla legge.

 

I pacchetti di sigarette, per un valore di 400 euro, avevano ciascuno il regolare bollino del Monopolio di Stato, quindi nessun contrabbando, ma una vendita impropria esercitata da chi non è autorizzato a commerciare tabacchi. Le sigarette possono essere venduto solo ed esclusivamente nelle tabaccherie, da commercianti regolarmente autorizzati. 

 

I pacchetti, che insieme pesavano 1,5 chilogrammi, sono stati tutti sequestrati e l'esercente è stato raggiunto da una pesante sanzione amministrativa che potrà variare da 5 mila a 10 mila euro di multa. Se pagata immediatamente potrà essere ridotta a 3.300 euro.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 March - 05:01

I dati si stanno invertendo anche sul quadro delle ospedalizzazioni. Grande differenza pure sulla gestione delle varianti. In provincia di Bolzano sono stati trovati 630 casi (31 di mutazione sudafricana e 220 di inglese) mentre in Trentino sono 4 i casi di inglese finora identificati 

01 March - 08:08

L'intervento immediato dei vigili del fuoco ha permesso di contenere l'incendio e anche i danni. Non ci sono feriti e l'allarme è stato lanciato nella tarda serata di ieri 

28 February - 14:13

Nei giorni scorsi 13 alpaca devono aver pensato di essere finiti in un sogno. Grazie al loro allevatore, in poche ore, sono riusciti a passare dall'inverno sul Renon alla primavera vicino al mare. Ad accoglierli il "Piano degli alpaca", un allevamento di questi simpatici camelidi nel centro Italia che vuole portare serenità e simpatia 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato