Contenuto sponsorizzato

Si dà alla fuga con l'auto e poi cerca di ingannare la polizia locale, fermato un 21enne

Dopo aver fermato l'auto, gli operatori della polizia locale hanno constatato che al conducente erano cresciuti barba e baffi  nei pochi chilometri percorsi: in realtà il passeggero veniva riconosciuto essere il conducente che si era dato alla fuga

Pubblicato il - 02 gennaio 2018 - 17:20

STORO. Si è prima dato alla fuga con l'auto senza patente perché sospesa per guida in stato di ebbrezza e poi ha cercato di truffare anche la polizia locale. A finire nei guai è un 21enne intercettato dalla polizia locale della Valle del Chiese.

 

Il tutto è avvenuto durante la mattina del 2 gennaio quando una pattuglia ha intimato l'alt ad un veicolo che aveva effettuato un sorpasso pericoloso. Nonostante l'intenso traffico, dopo aver iniziato la manovra per accostare, il veicolo accelerava violentemente dandosi alla fuga.

 

La pattuglia si è messa immediatamente all'inseguimento perdendone però le tracce nonostante l'uso di lampeggianti e sirena. A seguire sono state allertate le centrali operative dei Carabinieri di Riva del Garda che hanno inviato sul posto la pattuglia della stazione di Pieve di Bono e la polizia locale Valle Sabbia del comandante Vallini che istituiva un posto di controllo nell'alta Valle Sabbia.

 

Il veicolo, poco dopo, è stato nuovamente intercettato sulla SS237 del Caffaro dove, dopo un breve inseguimento, è stato fermato nella frazione di Darzo.

 

Con sorpresa gli operatori constatavano che al conducente erano cresciuti barba e baffi  nei pochi chilometri percorsi: in realtà il passeggero veniva riconosciuto essere il conducente che si era dato alla fuga e che nel breve periodo in cui se ne erano perse le tracce si erano scambiati di posto.

 

Effettuati gli accertamenti nelle banche dati si appurava infatti che al conducente 21enne marocchino era stata sospesa la patente per guida in stato di ebbrezza e che per tale motivo si era dato alla fuga.

Allo stesso venivano quindi contestate le violazioni per guida pericolosa, sorpasso senza condizioni di sicurezza, mancato arresto all'alt e guida con patente sospesa, violazioni che comportano la decurtazione di 12 punti e la revoca della patente di guida oltre al fermo per tre mesi del veicolo di proprietà della madre.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 20:04

Da oggi si è deciso che per far finire in isolamento una classe non basta più solo un bambino ma ne servono due (alle superiori resta uno). A livello di contagio i positivi di oggi sono 207. Di questi oltre 110 sono a Trento e Pergine. Dati importanti anche per Rovereto, Levico Terme e Civezzano. Sono 48 i comuni dove si contano nuovi contagiati

23 ottobre - 17:54

Curioso caso nella mattina di venerdì 23 ottobre. Trento sud è stata interessata da un forte odore di gas, con diverse segnalazioni arrivate a Novareti e ai vigili del fuoco. Nell'aria in realtà si era disperso il prodotto odorizzante, utilizzato per dare il caratteristico sentore al metano

23 ottobre - 18:58

Le foto inviate a ildolomiti.it da parte di alcuni utenti mostrano situazioni a rischio contagio. In nessun caso viene rispettato il metro di distanza fisica. "Dovrebbero aggiungere carrozze ai treni ed invece pensano di aumentare i pullman che rimangono poi vuoti" 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato