Contenuto sponsorizzato

Si era masturbato in corriera, 38enne ai domiciliari per pericolo di reiterazione del reato

I fatti sono avvenuti a metà di marzo sulla corriera Canazei - Trento

Pubblicato il - 10 giugno 2018 - 08:35

TRENTO. La notizia aveva creato numerose polemiche, anche politiche. Ora, l'immigrato, con problemi psichiatrici, che si masturbava nascosto tra i sedili di una corriera a Canazei (qui la vicenda), è stato arrestato ed è finito ai domiciliari.

 

L'uomo 38enne era stato ripreso con un cellulare da un passeggero che si trovava sulla corriera e che è stato anche acquisito dai Carabinieri di Canazei. Era poi stato identificato grazie alla tessera utilizzata per salire sul mezzo pubblico.

 

Il fatto è accaduto a metà di marzo e immediatamente da parte delle forze dell'ordine erano arrivate delle rassicurazioni spiegando che non vi era “alcun pericolo sociale” e che “le donne non devono avere alcuna paura a usare il mezzo pubblico”. Il 38enne era stato già denunciato ed era emerso che aveva problemi psichici.

 

Ora la procura ha giustificato la richiesta dell'ordinanza di custodia cautelare con il pericolo di reiterazione del fatto. L'indagato sarà sentito i prossimi giorni per l'interrogatorio di garanzia. La difesa, intanto, ha già fatto sapere che chiederà al revoca dei domiciliari.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

14 novembre - 05:01

Caritas diocesana e Fondazione Comunità Solidale restituiscono la fotografia delle povertà sul territorio provinciale, con numeri in leggera crescita rispetto lo scorso anno. “Tanti stranieri utilizzano i servizi di accoglienza come punto di riconoscimento e di appoggio per avere un luogo sicuro dove pernottare in attesa dei documenti”

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato