Contenuto sponsorizzato

Sicurezza nelle scuole, la Provincia stanzia 9,5 milioni di euro. Ecco quali strutture saranno coinvolte

Gli interventi riguardano il consolidamento statico e di rispondenza ai criteri antisismici, e delle relative pertinenze oltre alla necessità di disporre di nuovi e maggiori spazi 

Pubblicato il - 10 maggio 2018 - 08:41

TRENTO. Rendere le strutture scolastiche del Trentino più sicure, a questo servono i 9,5 milioni di euro che la Provincia, su indicazione dell'assessore Carlo Daldoss, ha deciso di stanziare per 14 interventi che saranno avviati in diverse aree del Trentino.

 

I lavori riguarderanno diverse scuole elementari e secondarie di primo grado, scuole infanzia e asili nido della provincia.

 

Gli interventi riguardano la messa a norma e messa in sicurezza degli edifici scolastici, anche con riferimento al consolidamento statico e di rispondenza ai criteri antisismici, e delle relative pertinenze; la necessità di disporre di nuovi e maggiori spazi e all’unificazione di servizi di infanzia, istruzione e asili nido all’interno di strutture condivise; e, infine, i lavori di completamento di precedenti interventi già finanziati.

 

 

 
 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 23:37

A livello provinciale l'affluenza alle urne si attesta a circa il 50% degli aventi diritto. Urne aperte anche lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15 per rinnovare i consigli comunali e indicare "Sì" o "No" al referendum

20 settembre - 20:58
L'allerta è scattata intorno alle 18 di questa sera, domenica 20 settembre, quando è stato trovato un pezzo di un cadavere. A lanciare l'allarme un pescatore che ha notato una sagoma affiorare dall'acqua. Avviate le indagini da parte della scientifica e dei carabinieri. In azione anche i vigili del fuoco
20 settembre - 20:29

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.318 i guariti da inizio emergenza e 568 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, domenica 20 settembre, si specifica che 20 sono sintomatici, compreso 1 minorenne, e 8 casi sono ascrivibili ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato