Contenuto sponsorizzato

Spaccio di hashish e cocaina, un arresto e due denunce. Operazione dei carabinieri al parco Santa Chiara

In tutto sono 130 grammi di sostanza stupefacente. I tre giovani, ventenni di origine tunisina, dovranno rispondere davanti al giudice di spaccio e detenzione

Pubblicato il - 11 agosto 2018 - 11:01

TRENTO. In tutto sono 130 grammi di sostanza stupefacente quella che ieri i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Trento hanno sequestrato. Si tratta di hashish e cocaina, ma durante la perquisizione sono spuntate anche alcune banconote, provento - secondo i militari - dello spaccio. 

 

L'operazione è scattata ieri sera intorno alle 19 nelle vicinanze del Parco Santa Chiara, nel corso della quotidiana attività finalizzata anche a prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di stupefacenti. I carabinieri hanno arrestato A.L. di 19 anni e denunciato A. M. e Y. S., entrambi di 20 anni.

 

L'accusa è quella di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti e i tre giovani di nazionalità tunisina dovranno risponderne avanti all’Autorità Giudiziaria

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato