Contenuto sponsorizzato

Spaventoso scontro cervo-auto, scoppiano gli airbag e vettura distrutta

E' successo questa notte sulla MeBo all'altezza di Terlano. Intorno alle 4 e mezza un'auto stava transitando sulla corsia di destra della statale 48, in direzione nord, quando all'improvviso, dal buio, è saltato fuori un gigantesco cervo. L'animale è morto sul colpo

Pubblicato il - 04 agosto 2018 - 13:27

TERLANO. Un colpo terribile, un botto pazzesco, il vetro del parabrezza che si crepa dappertutto ma, fortunatamente, non si sfonda, ma anche parte della carrozzeria che viene letteralmente portata via dal cervo in salto.

 

Un grave incidente si è verificato questa notte sulla MeBo all'altezza di Terlano. Intorno alle 4 e mezza un'auto stava transitando sulla corsia di destra della statale 48, in direzione nord, quando all'improvviso, dal buio, è saltato fuori un gigantesco cervo.

 

L'animale ha saltato entrando solo per un attimo nel cono di luce dei fari dell'auto. L'impatto, infatti, è stato immediato e devastante.

 

Il cervo è stato sbalzato di alcuni metri in avanti ed è morto sul colpo mentre l'auto è rimasta distrutta sul fianco destro e quindi sono esplosi gli airbag sul lato del passeggero causa del fortissimo impatto.

 

Subito dopo l'incidente, il conducente della vettura ha accostato a bordo strada. Sul posto sono intervenuti i soccorsi, i vigili del fuoco e le forze dell'ordine per effettuare i rilievi e gestire il traffico. 

 

 

I passeggeri del veicoli, ovviamente molto spaventati, sono stati medicati sul posto dal personale sanitario, prima del trasporto in pronto soccorso per accertamenti. Niente da fare per il cervo, troppo gravi le ferite.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 20:41

L'intervento della Pat si articola in due fasi. Critiche anche Uil e Nursing up: "Ci chiediamo dove siano finiti i finanziamenti economici aggiuntivi che la Provincia ha ricevuto in marzo e maggio dal governo di Roma per sanità e contrattazione, per non parlare poi dei 20 milioni già stanziati nelle finanziarie provinciali per il nuovo contratto del pubblico impiego 2019/2021 e poi soppressi"

25 maggio - 19:16

Ci sono 5.400 casi e 462 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 675 (315 letti da Apss e 360 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tampone a 0,15%

25 maggio - 18:12
I tamponi analizzati sono stati 675 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,15%, il dato più basso da inizio epidemia. Un positivo nelle ultime 24 ore. Il Trentino si porta complessivamente a 5.400 casi e 462 decessi da inizio emergenza coronavirus
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato