Contenuto sponsorizzato

Strasburgo, terrore al mercatino con morti e feriti. L'italiano coinvolto è il trentino Antonio Megalizzi

Terrore ieri sera al mercatino di Natale di Strasburgo. Un uomo ha aperto il fuoco contro la folla. Tra i feriti c'è anche il giovane giornalista Antonio Megalizzi  che ora si troverebbe fuori pericolo. La famiglia si sta recando a Strasburgo
QUI AGGIORNAMENTO

Di Luca Pianesi, Giuseppe Fin - 12 dicembre 2018 - 08:37

TRENTO. Il giovane giornalista radiofonico trentino Antonio Megalizzi è rimasto lievemente ferito nell'attentato che è avvenuto ieri sera a Strasburgo dove, secondo una prima ricostruzione, un uomo ha aperto il fuoco sulla folla che si trovava al mercatino provocando 3 morti e 13 feriti.

 

Megalizzi è un cronista radiofonico di Europhonica, emittente che fa parte del network delle radio universitarie. Appassionato di media ha anche partecipato al contest sul giornalismo partecipativo promosso da Tempora Onlus con partner ildolomiti.it.

La notizia del suo ferimento è arrivata dall’europarlamentare del Partito Democratico, Brando Benifei, che è stato informato dalla redazione dove il giornalista lavorava.

 

Megalizzi si trovava a Strasburgo per condurre un programma radiofonico in occasione della plenaria del Parlamento Europeo.

 

Il giovane giornalista è stato immediatamente soccorso e trasportato in ospedale. Attraverso un tweet fatto nella tarda serata di ieri l'emittente Europhorica ha precisato: “Lo staff italiano di Europhonica attualmente a Strasburgo è rimasto coinvolto nell‘incidente di questa sera. Sono giunte prime notizie alla redazione: i nostri colleghi italiani sarebbero fuori pericolo. Vi terremo aggiornati”.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

29 ottobre - 18:45

Mentre in Alto Adige Kompatscher si è adeguato alle norme nazionali mettendo in sicurezza i suoi ristoratori ed esercenti per quanto riguarda l'accesso ai contributi (dopo aver preso atto che con meno clienti in circolazione non conveniva restare aperti con i rischi sanitari che ci sono) il Trentino continua con lo scontro con Roma: ''Alle 18.10 noi ancora non abbiamo visto nessuna atto ufficiale di impugnazione''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato