Contenuto sponsorizzato

Trovata morta a soli 22 anni, i carabinieri hanno consegnato la relazione al magistrato

La giovane è stata trovata senza vita dall'amico nell'abitazione di Massone, dove aveva trascorso la notte. Alina Amelina morta per un arresto cardiocircolatorio, nei prossimi giorni di questa settimana l'autopsia

Pubblicato il - 01 aprile 2018 - 22:57

RIVA DEL GARDA. La procura ha aperto un fascicolo, per il momento senza indagati, per la tragica morte di Alina Amelina, 22enne residente a Riva del Garda, trovata senza vita venerdì scorso nel letto dell'abitazione di un amico a Massone

 

I carabinieri di Riva del Garda hanno effettuato rilievi e verifiche, quindi il capitano Marcello Capodiferro ha consegnato la relazione dell'Arma al Pm De Angelis, il quale martedì deciderà come procedere, se aprire formalmente le indagini, ma soprattutto se disporre l'autopsia sulla giovane, che secondo le prime informazioni sarebbe morta per arresto cardiocircolatorio.

 

L'allarme era scattato alle 9.30, quando l'uomo, 37 anni originario di Arco, aveva cercato di svegliare Amelina, ma la ragazza non aveva dato segni vitali. 

 

L'uomo ha immediatamente allertato i soccorsi, ma ormai non c'era già più nulla da fare. All'interno dell'abitazione non sono stati trovati, almeno dai primi rilievi, tracce particolari, nemmeno sostanze stupefacenti.

 

Si dovrà quindi attendere i primi giorni della prossima settimana per avere un quadro più chiaro di questa tragedia. 

 

Alina Amelina, di origine ucraina, abitava a Varone con i genitori e la nonna, che si erano trasferiti nell'Alto Garda ormai da diversi anni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 19:05

Nel pomeriggio si è riunita la sala operativa della Protezione civile. In arrivo sono previste abbondanti precipitazioni che rischiano di appesantire i manti nevosi, già a rischio scivolamento a quote medio-alte, e di portare i corsi d'acqua al di sopra della soglia d'attenzione. La situazione dovrebbe cambiare nella serata di domani

18 novembre - 19:55

Terminate le ricerche della cagnolona che sabato era precipitata da cima Mandriolo. In migliaia hanno scritto ai padroni per sostenerli e per esprimere loro vicinanza e solidarietà ma oggi le operazioni si sono concluse. ''Questo post anche per testimoniare quante meravigliose persone ci abbiano aiutato e supportato, solo per il desiderio di farlo e per esserci vicini''

18 novembre - 19:41

L'allarme è scattato attorno alle 18.30. Sul posto oltre ai vigili del fuoco di Trento sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale e i tenici di Novareti 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato