Contenuto sponsorizzato

Trovato un feto tra le griglie di un depuratore

Gli operatori della Eco Center, l'azienda che gestisce la struttura che serve 8 comuni della zona, il 7 giugno si sono trovati davanti a questa scena raccapricciante nel depuratore di Termeno. Indaga il Nas di Trento

Pubblicato il - 12 giugno 2018 - 12:20

TERMENO. E' stato rinvenuto tra le griglie del depuratore. Una scena terribile, una di quelle scoperte che nessuno vorrebbe mai fare. Eppure gli operatori della Eco Center, l'azienda che gestisce la struttura che serve 8 comuni della zona, il 7 giugno si sono trovati davanti a un feto impigliato tra le grate della struttura di depurazione di Termeno. 

 

Subito sono stati allertati i carabinieri che hanno attivato le indagini. A darne notizia il quotidiano Alto Adige e l'informazione è stata confermata dalle forze dell'ordine. Le indagini ora spettano al Nas di Trento che sta cercando di risalire alla madre e di capire cosa possa essere successo. 

 

Il feto, di circa sei mesi, secondo gli inquirenti sarebbe stato espulso spontaneamente quindi non dovrebbe configurarsi un reato. I carabinieri stanno girando cliniche private, ospedali, studi ginecologici per cercare di risalire alla madre e le indagini sono aperte in tutta la regione. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

21 novembre - 18:19

Una prima analisi dell'amministrazione comunale ha permesso di censire circa 191 seconde case a fronte di 993 abitanti. Zanetti: "Un numero significativo che già preannunciava una partenza interessante per il progetto. Speriamo di rafforzare le adesioni nel prossimo futuro" 

22 novembre - 15:30

La popolazione è quindi ancora invitata a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi. Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato