Contenuto sponsorizzato

Ubriaco in piazza Dante ruba un cellulare ad una minorenne. Fermato e allontanato da Trento per 48 ore

L'intervento della polizia locale ha riguardato un cittadino nigeriano. In piazza Venezia, invece, un uomo è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente e privo dei requisiti per rimanere sul territorio nazionale 

Pubblicato il - 11 aprile 2018 - 10:05

TRENTO. Si trovava in piazza Dante ubriaco ed aveva appena rubato un cellulare ad una ragazzina minorenne. Un cittadino nigeriano è stato fermato dalla polizia locale che l'ha trovato in possesso anche di un oggetto che poteva essere utilizzato per ferire le persone.

 

Il fatto è accaduto lunedì. Il soggetto è stato denunciato a piede libero per entrambi i reati quello di furto e per essere in possesso di uno strumento atto ad offendere.

 

Contestualmente gli operatori di Polizia Locale lo hanno sanzionato amministrativamente per ubriachezza e, ai sensi del decreto Minniti, è stato redatto nei suoi confronti un provvedimento di allontanamento per 48 ore dal territorio comunale, il cosiddetto Daspo urbano.

 

Nell'ambito dei controlli portati avanti della Polizia Locale del Comune di Trento sui parchi cittadini, sempre lunedì gli agenti hanno fermato all'interno dei giardini di Piazza Venezia un cittadino di origini tunisine in possesso di una modesta quantità di sostanze stupefacente. L'extracomunitario è risultato non essere in possesso dei requisiti per la permanenza sul territorio nazionale ed è stato quindi deferito all'Autorità Giudiziaria per violazione delle norme sull'immigrazione. Lo stupefacente è stato posto sotto sequestro e il soggetto verrà segnalato al commissariato del Governo per violazione delle norme del Testo Unico sulle sostanze stupefacenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 gennaio - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 gennaio - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato