Contenuto sponsorizzato

Ubriaco non gli servono da bere e aggredisce i titolati dei bar con dei coltelli. Arrestato un 30enne

L'uomo, pluripregiudicato, è stato fermato ieri sera in centro a Borgo Valsugana dai Carabinieri. E' stato arrestato per lesioni e minacce aggravate

Pubblicato il - 20 luglio 2018 - 08:42

BORGO VALSUGANA. Voleva altre bevande alcoliche pur essendo ubriaco fradicio e davanti al rifiuto dei ristoratori ha iniziato a prenderli a calci, pugni e a minacciarli con dei coltelli da cucina.

 

E' successo tutto ieri sera attorno alle 22 in pieno centro a Borgo Valsugana. Un uomo, italiano di 30 anni, pur essendo ubriaco ha iniziato a girare i locali della zona per chiedere altro alcol aggredendo poi verbalmente, ma non solo, i titolari e i camerieri che non glielo servivano.

 

I clienti spaventati dalle reazioni violente dell'uomo hanno immediatamente chiamato la Centrale Operativa dei Carabinieri di Borgo Valsugana.

 

Un equipaggio del Nucleo Radiomobile ha raggiunto la zona ricevendo nel frattempo altri aggiornamenti sulle aggressioni dell'uomo ad altri gestori con dei grossi coltelli da cucina.

 

Sono quindi iniziate le ricerche anche con l'aiuto di altri agenti arrivati sul posto. Il 30enne, pluripregiudicato, conosciuto ai militari operanti è stato poi trovato.

 

Fermato, non ha opposto resistenza e, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di 2 coltelli, di cui dava confuse spiegazioni. Dalle testimonianze, è emerso che i motivi dell’aggressione e delle minacce, erano collegati, come già detto, alla pretesa di consumare bevande alcoliche quando già in evidente stato di ebbrezza e, per questo, negate.

 

Condotto in caserma, è stato dichiarato in stato di arresto per lesioni e minacce aggravate. Nella mattinata odierna, sarà sottoposto al rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 marzo - 13:42
In zona gialla dovrebbero restare valle d'Aosta e Liguria, la Sardegna in quella bianca; il presidente delle Marche, Francesco Acquaroli, inserisce in zona rossa le province di Macerata e Ancona. La Provincia di Bolzano si è autoproclamata zona rossa fino al 14 marzo, mentre quella di Trento, secondo quanto affermato dal governatore, dovrebbe restare in zona arancione
05 marzo - 14:10

In questi giorni diversi segretari ed esponenti gli hanno chiesto di ripensarci nonostante il gravissimo attacco fatto su Facebook al partito e i pessimi risultati ottenuti con un Pd narcotizzato, immobile da due anni, mentre intorno tutto è cambiato a una velocità supersonica. Zingaretti ha avuto la qualità di non essere divisivo ma semplicemente perché di fatto non si è mai espresso. C'è bisogno di altro

05 marzo - 12:30

Numeri in leggero calo in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore si registrano 230 nuovi positivi e 4 decessi. Preoccupa intanto la variante sudafricana, con l'individuazione di 15 casi nella serata di giovedì 4 marzo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato