Contenuto sponsorizzato

''Un grazie a chi ha aiutato la popolazione colpita dal maltempo''. A Levico il titolare della Birreria Pedavena offre una cena ai volontari

Carlo Alberto Nardelli: ''Birreria Pedavena ha investito molto sul territorio; in questi primi anni di attività la popolazione ha  ricambiato questo nostro impegno e così è nata questa serata all'insegna dell'amicizia e della riconoscenza”.

Photo by Marianna Zanetti
Pubblicato il - 30 novembre 2018 - 11:29

LEVICO. Un'intera serata dedicata ai tanti volontari che si sono impegnati senza risparmiarsi per far fronte all'emergenza maltempo che ha colpito il Trentino. Questa l'iniziativa che si è tenuta a Levico Terme  alla Birreria Pedavena su iniziativa del giovane titolare del locale, Carlo Alberto Nardelli, che con una serata a base di tipicità trentine e birra ha voluto ricambiare l'impegno di tante persone che si sono spese gratuitamente a favore della comunità.

 

“Per un'azienda del posto come la nostra - afferma Nardelli - ci sembrava il minimo. Birreria Pedavena ha investito molto sul territorio; in questi primi anni di attività la popolazione ha  ricambiato questo nostro impegno e così è nata questa serata all'insegna dell'amicizia e della riconoscenza”.

Ad accogliere l'invito sono stati in circa trecento persone tra Vigili del Fuoco Volontari, Alpini, Croce Rossa, Protezione Civile, personale delle Amministrazioni Municipali e aziende private che hanno lavorato per far fronte all'emergenza maltempo.

 

Nel corso della serata hanno portato il loro saluto anche il Presidente del Consiglio regionale, Roberto Paccher e il Presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti. “È un'occasione per stare insieme - ha esordito Fugatti - e per ringraziarvi dell'impegno che avete messo nei giorni tragici che hanno colpito il Trentino un mese fa. Prima di questo appuntamento con voi ero a Dimaro, comune che piange anche la scomparsa di una giovane donna. Sicuramente, dopo quella zona, siete stati i più colpiti tra danni ambientali, all’agricoltura e alle infrastrutture. Tutti ricordiamo il lavoro che avete svolto. Per me è un orgoglio essere qui in mezzo a voi a riconoscere il vostro sacrificio e il vostro attaccamento alla comunità. In quei giorni drammatici il Trentino ha toccato con mano l'essenza del vostro spirito civico e siete un esempio per tutti.”

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

01 giugno - 18:40

Il presidente della Pat ha parlato a lungo anche della questione nidi e materne tradendo un pensiero evidentemente comune nella Giunta di vedere queste strutture come dei meri parcheggi di bambini. Tutto è ricollegato al tema economico: ''Così i genitori possono tornare a lavorare''. Si torna a circolare liberamente in regione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato