Contenuto sponsorizzato

Maltempo, la Protezione civile: ''Grazie a tutti, la nostra aquila tornerà di nuovo a volare alto''

In un post su Facebook un pensiero anche a Michela e un abbraccio per la sua famiglia. Un ringraziamento, poi, a tutte le persone che sono impegnati sul territorio per aiutare la popolazione 

Pubblicato il - 01 novembre 2018 - 17:10

TRENTO. Sono tantissimi gli uomini e le donne che stanno lavorando senza sosta in queste ore in tutto il Trentino per aiutare la popolazione e arrivare nel più breve tempo possibile ad un ritorno della normalità.

Un grazie è arrivato oggi dalla Protezione civile del Trentino attraverso la propria pagina facebook.

 

 

Il nostro pensiero è rivolto a Michela, il nostro abbraccio è per la sua famiglia”. È stato scritto in un post. “Il nostro grazie è per tutti i volontari e professionisti che sono intervenuti e che stanno ancora intervenendo per riparare i danni creati da questa calamità. Il nostro grazie è per i Trentini che sin da subito si sono rimboccati le maniche e lavorano fianco a fianco con noi”.

 

Un grazie anche però a tanti turisti che in questi giorni sono presenti sul nostro territorio. “Il nostro grazie – continua la Protezione civile - è per gli ospiti del Trentino che con il loro calore ed affetto ci hanno dimostrato la loro vicinanza. Qualcuno ha scritto che il Trentino è 'ferito, ma non piegato': è vero, non ci pieghiamo e molto presto la nostra aquila tornerà di nuovo a volare alto”.


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 10:44

Mentre in Trentino aumentano i contagi, sul fronte scuola il presidente Fugatti ha espresso la volontà di discostarsi rispetto al Dpcm evitando di riconvertire le scuole superiori per il 75% alla didattica a distanza. Ma altre sono le criticità intraviste dai docenti, tra cui la mancanza dell'obbligo di indossare la mascherina in classe. Pubblichiamo a riguardo una lettera di un insegnante. "E' la causa di questo aumento vertiginoso dei casi"

27 ottobre - 11:13

Lettere di Denis Fontanari e di oltre 600 persone tra ''Professionisti e aziende dello spettacolo trentino'' per avere quella risposta che il presidente ieri ha negato a il Dolomiti durante la conferenza stampa

27 ottobre - 12:54

Una donna 80enne è stata trovata uccisa in un appartamento di via Resia, a Bolzano. A trovare il corpo, la badante, giunta sul luogo come ogni mattina per offrire i suoi servizi alla coppia. Accanto al cadavere, il marito di 82 anni, indagato come probabile responsabile e che, per lo choc, ha tentato di togliersi la vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato