Contenuto sponsorizzato

''Grazie a tutti per le proposte di contributo, ma rivolgetevi alle raccolte fondi ufficiali'', la richiesta dei vigili del fuoco di Pozza di Fassa

Continuano i ringraziamenti verso i pompieri dei diversi territori da parte della comunità tra tagli di capelli gratis e attestati di stima e riconoscenza. Dalla Provincia all'Agordino, da Arte Sella al marito di Michela Ramponi, ecco le raccolti fondi aperte

Di Luca Andreazza - 15 November 2018 - 16:15

TRENTO. I vigili del fuoco sono sempre percepiti come un valore aggiunto dal territorio. E così a fronte di alcune proposte di aiuto, i pompieri di Pozza di Fassa ringraziano, ma preferiscono mettere le cose in chiaro attraverso un post su Facebook. "Non abbiamo aperto nessuna raccolta fondi - spiega Andrea Winterle, comandante del corpo di Pozza di Fassa - per i danni causati dal maltempo. Ringraziamo tutti per il pensiero e invitiamo i concittadini a fare le donazioni ad altre realtà pesantemente colpite dall'emergenza".

 

I danni nel territorio di Pozza non sono mancati e i vigili del fuoco dell'Unione distrettuale della Val di Fassa (Qui articolo), così come altri corpi trentini si sono dimostrati davvero instancabili anche nei giorni post-emergenza, sono sconfinati in Provincia di Belluno per portare un po' di aiuto (Qui articolo). "Fortunatamente - evidenzia il comandante - in misura ridotta rispetto ad altre zone del Trentino, senza dimenticare i nostri vicini nel bellunese. Ricevere donazioni comporta alcune procedure e per questo chiediamo di non versare soldi a conti Iban che magari non sono stati verificati. L'appello è quello di utilizzare il buonsenso e rivolgersi ai canali ufficiali".


E in questo momento sono diverse le raccolte fondi attive, si comincia da quella della Provincia di Trento (Qui articolo), quindi si può sostenere Stefano Rossi, il marito di Michela Ramponi scomparsa nel dramma di Dimaro (Qui articolo). E ancora l'iniziativa lanciata da Enrica Caneppele e sostenuta dal Comune per aiutare i vigili del fuoco volontari di Lavarone (Qui articolo) e il conto per aiutare Arte Sella a ripartire (Qui articolo), senza dimenticare Valentina Conte per l'Agordino, sostenuta dall'amministrazione locale (Qui articolo).

 

Sono comunque tantissimi gli attestati di stima e i ringraziamenti rivolti ai nostri vigili del fuoco. Anche attraverso piccoli e gesti, come professionisti che si mettono a disposizione per un taglio di capelli e un aperitivo, un momento di aggregazione e condivisione di storie e amicizia.

 

Un'idea lanciata nei giorni scorsi da Marco Peric, titolare del Peric Barber Shop a Tuenno e subito raccolta dal suo amico e collega Andrea Colombini di El Tonsor - Barbieri New School a Pergine (Qui articolo). In breve tempo l'iniziativa si è sparsa e subito si sono aggiunti il Glamour Salone Unisex di Elisa Cataldo a Vigolo Vattaro e Un diavolo per capello di Giorgia Pucci Barbolini proprio a Pozza di Fassa.


Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 luglio - 13:12
Né in occasione dell'incontro con l'amministrazione a Calliano d'inizio mese né in quello con il sindaco di Rovereto Francesco Valduga di una [...]
Cronaca
24 luglio - 13:08
Il virologo Burioni interviene dopo l’approvazione delle nuove misure sul Green pass: “Quelli che non si vaccinano non sono eroici idealisti, [...]
Cronaca
24 luglio - 11:38
La città vincitrice, grazie anche al contributo statale di un milione di euro, potrà mettere in mostra, per il periodo di un anno, i propri [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato