Contenuto sponsorizzato

Uno degli abeti trentini abbattuti dal maltempo sarà l'albero di Natale di Cesenatico

Un abete ferito dal maltempo che si è abbattuto nello scorse settimane in Trentino, grazie al consorzio Rilegno, è stato portato nella piazza di Cesenatico e sarà l'albero di Natale di quest'anno  

Pubblicato il - 01 dicembre 2018 - 19:37

CESENATICO. Sono stati migliaia gli alberi abbattuti dal maltempo in Trentino nelle scorse settimane. Uno di questi andrà ad illuminare il natale di Cesenatico. Si tratta un abete rosso di dieci metri che è stato recuperato nel Comune di Tre Ville.

 

L'albero tornerà ora con i rami rivolti al cielo grazie a Rilegno, il Consorzio nazionale per il recupero degli imballaggi di legno, che d’accordo con l’amministrazione comunale di Cesenatico e in collaborazione con il sindaco di Tre Ville, Matteo Leonardi, ha pensato al recupero dell’albero, ha organizzato il trasporto eccezionale fino in Romagna, lo ha rimesso in piedi e addobbato con le luci e le decorazioni in legno.

 

Un albero, viene spiegato dal consorzio promotore dell'iniziativa che non è solo il simbolo delle feste natalizie ma anche “simbolo del ciclo della vita e della rinascita”.

 

L'illuminazione dell'abete avverrà in questa domenica in occasione dell’inaugurazione del Presepe della Marineria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 16:57

Il video lanciato da Visit Valsugana con tanto di logo ufficiale ''Trentino'' è al limite dell'offensivo e potrebbe apparire a più di un potenziale turista come discriminatorio. Invece che raccontare le bellezze della propria terra si preferisce usarle per dei paragoni in negativo che non rendono giustizia a quanto tutti (lombardi compresi) possono trovare in Valsugana 

31 maggio - 15:36
Resta stabile il numero dei ricoveri, 16 pazienti nelle strutture ospedaliere del sistema trentino e 3 persone in terapia intensiva a Rovereto. I tamponi analizzati sono stati 1.910 (1.537 letti da Apss e 373 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,05% di test positivi
31 maggio - 11:31

Alla manifestazione hanno partecipato oltre 200 persone per chiedere la fine delle restrizioni, imposte per contenere il diffondersi del coronavirus, e per protestare contro l’obbligo dei vaccini. Ma tra slogan e complottismo saltano tutte le regole anti-contagio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato