Contenuto sponsorizzato

A Telve di Sopra l'albero di Natale scelto tra quelli colpiti dal maltempo: è ''l'abete della rinascita''

L'albero è stato portato in paese e ieri, in tarda serata, i vigili del fuoco hanno terminato l'allestimento vicino alla Chiesa Parrocchiale: ''In segno di profondo rispetto per il nostro territorio abbiamo scelto un abete danneggiato dal maltempo''

Pubblicato il - 06 dicembre 2018 - 14:01

TELVE DI SOPRA. Lo hanno chiamato ''l'abete della rinascita''. A Telve di Sopra, in Valsugana, si è deciso di utilizzare uno dei tanti alberi colpiti dal maltempo di fine ottobre, per preservare il più possibile quelli rimasti in piedi che sono riusciti a rimanere integri. Il vento e le piogge che si sono abbattute sulle nostre montagne causando il crollo di quasi tre milioni di metri cubi di alberi e anche la Valsugana è stata fortemente colpita (Levico, per esempio, aveva subito dei danni gravissimi anche agli alberi monumentali del Parco Asburgico). 

 

E mentre in altre zone si è preferito utilizzare degli alberi ancora sani per realizzare quello di Natale a Telve di Sopra si è scelta una pianta pericolante, che era rimasta danneggiata. ''In segno di profondo rispetto per il nostro territorio - spiegano i vvf di Telve di Sopra - abbiamo scelto l'albero di Natale della nostra Comunità fra gli abeti rossi parzialmente danneggiati dalla recente calamità naturale prelevandolo il 24 novembre in località Prà Riondo''.

 

 

L'albero è quindi stato portato in paese e ieri, in tarda serata, è terminato l'allestimento vicino alla Chiesa Parrocchiale. Luminarie e addobbi sono stati posizionati lungo le vie principali del paese e sul campanile sempre dai vigili del fuoco. Quello che arriva vuole essere il Natale della ''rinascita'' dopo i terribili danni causati dal maltempo e quindi quello sarà "L'abete della rinascita" e ''accompagnerà - concludono i vigili del fuoco - la Comunità durante le prossime festività''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato