Contenuto sponsorizzato

Albero in postazione sull'Adige a San Michele: ''Tradizione salva, un simbolo per la nostra comunità''

Dopo la richiesta di aiuto del comitato sulle pagine de Il Dolomiti, gli organizzatori sono stati contattati da tantissime persone. La scelta è poi ricaduta su un albero si sarebbe comunque dovuto tagliare in un giardino di un condominio per ragioni di sicurezza

Di Luca Andreazza - 02 dicembre 2018 - 19:38

SAN MICHELE. Il tradizionale albero sull'Adige è stato posizionato. Un tour de force per il Comitato di carnevale quasi venti di volontari si sono radunati all'alba di sabato 1 dicembre per iniziare l'installazione del caratteristico abete sul fiume. Un'operazione che si è conclusa al tramonto con le verifiche di stabilità della pianta sulla zattera. 

 

Nel giro di due settimane si è "salvato" il Natale in quel di San Michele. Dopo la richiesta di aiuto del comitato sulle pagine de Il Dolomiti, gli organizzatori sono stati contattati da tantissime persone. La scelta è poi ricaduta su un albero che si sarebbe comunque dovuto tagliare all'interno del giardino di un condominio per ragioni di sicurezza (Qui articolo).

 

 

"Siamo entusiasti - spiega il Comitato - siamo riusciti a mantenere una tradizione molto sentita e importante per la nostra comunità, come hanno dimostrato i numerosissimi interessamenti di questi giorni per un'iniziativa sempre apprezzata anche da parte di escursionisti e turisti per la curiosità e lo stupore che riesce a suscitare, adulti compresi".


 

L'albero sull'Adige impreziosisce inoltre un ricco calendario di appuntamenti previsti tra San Michele e Grumo per le festività natalizie.

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 20:02

Sono 247  le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 44 in alta intensità. Oggi 4 decessi. Sono 37 i Comuni con almeno un caso di positività

08 marzo - 19:49

Parlano i legali del giovane che spiegano come dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''

08 marzo - 19:50

In occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna la Pat ha organizzato un incontro con tanti interventi: “Non aspettate che un uomo cambi. Gli uomini violenti non cambieranno. Denunciate, non siete sole. Denunciate per la vostra libertà, i vostri figli e la vostra serenità. Non abbiate paura”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato