Contenuto sponsorizzato

Va a bersi della birra e poi paga con 50 euro falsi, arrestato un 19enne

E' successo a Levico Terme. Il titolare del locale dopo essersi accorto che la banconota era falsa ha mantenuto la calma ed ha contattato le forze dell'ordine

Pubblicato il - 14 June 2018 - 09:45

LEVICO. Pensava di farla franca di pagare delle birre con una banconota falsa da 50 euro. Così però non è stato e a finire nei guai è stato un 19enne italiano pregiudicato.

 

I fatti sono avvenuti in un locale di Levico Terme quando in tarda serata, il gestore ha ricevuto come pagamento di una consumazione effettuata, una banconota da 50 euro. Dopo averla presa in mano, però, si è accorto essere falsa.

 

A quel punto il titolare ha deciso di mantenere la calma e con una scusa è riuscito a trattenere  i clienti offrendo loro un’altra birra. Poi, dopo essersi appartato, ha chiamato il 112, il numero unico di emergenza, spiegando alla centrale operativa di Borgo Valsugana quello che è successo.

 

Il militare, senza perdere tempo, ha deciso di inviare una pattuglia del Nucleo Radiomobile che, arrivata sul posto, ha immediatamente individuato le persone segnalate, identificandole e sottoponendole a perquisizione personale.

 

Su una  una persona ,19enne italiano pregiudicato, sono state trovate altre banconote false, sempre del taglio di 50 euro. Accompagnati in caserma e sentite le parti,solo uno dei due è stato riconosciuto responsabile del reato di spendita di banconote false e per questo, tratto in arresto.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 ottobre - 20:11
Trovati 60 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 54 guarigioni. Sono 13 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Politica
27 ottobre - 18:47
All'indomani della maxi manifestazione di otto sigle sindacali in piazza Dante, arriva l'apertura del presidente Maurizio Fugatti sul rinnovo del [...]
Ambiente
27 ottobre - 19:02
Marco Stefanini, coordinatore del progetto “Viti resistenti” della Fondazione Edmund Mach: “I vitigni resistenti rappresentano [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato