Contenuto sponsorizzato

Va a bersi della birra e poi paga con 50 euro falsi, arrestato un 19enne

E' successo a Levico Terme. Il titolare del locale dopo essersi accorto che la banconota era falsa ha mantenuto la calma ed ha contattato le forze dell'ordine

Pubblicato il - 14 giugno 2018 - 09:45

LEVICO. Pensava di farla franca di pagare delle birre con una banconota falsa da 50 euro. Così però non è stato e a finire nei guai è stato un 19enne italiano pregiudicato.

 

I fatti sono avvenuti in un locale di Levico Terme quando in tarda serata, il gestore ha ricevuto come pagamento di una consumazione effettuata, una banconota da 50 euro. Dopo averla presa in mano, però, si è accorto essere falsa.

 

A quel punto il titolare ha deciso di mantenere la calma e con una scusa è riuscito a trattenere  i clienti offrendo loro un’altra birra. Poi, dopo essersi appartato, ha chiamato il 112, il numero unico di emergenza, spiegando alla centrale operativa di Borgo Valsugana quello che è successo.

 

Il militare, senza perdere tempo, ha deciso di inviare una pattuglia del Nucleo Radiomobile che, arrivata sul posto, ha immediatamente individuato le persone segnalate, identificandole e sottoponendole a perquisizione personale.

 

Su una  una persona ,19enne italiano pregiudicato, sono state trovate altre banconote false, sempre del taglio di 50 euro. Accompagnati in caserma e sentite le parti,solo uno dei due è stato riconosciuto responsabile del reato di spendita di banconote false e per questo, tratto in arresto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 dicembre - 18:58

Per Cgil, Cisl e Uil il ridimensionamento del bilancio di Agenzia del Lavoro si tradurrà in un contenimento della spesa per la formazione e la riqualificazione professionale, blocco agli incentivi alle assunzioni stabili per i disoccupati deboli, azzeramento della staffetta occupazionale, stop al reddito di attivazione. Il tutto mentre si investono 8 milioni in strategie di welfare che saranno superate dal governo nazionale

13 dicembre - 19:15

La specie in provincia è diffusa soprattutto in Valsugana. La Fem: ''E' molto resistente perché capace di creare delle nicchie ad altitudini sensibilmente maggiori rispetto alla zanzara tigre. L'estate scorsa abbiamo rilevato un caso davvero particolare, seppure isolato: la presenza di una colonia addirittura ad una altitudine di 1.500 metri''

13 dicembre - 17:52

Il gatto pare sia di casa Rifugio Predaia e dopo che gli escursionisti che lo hanno incontrato hanno postato delle foto su Facebook, in breve tempo, la storia di “Scòdega” è diventata virale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato