Contenuto sponsorizzato

Vetrine prese a sassate e muri imbrattati all'Unicredit di Mori

Il blitz sarebbe avvenuto questa notte. Stanno indagando i carabinieri 

Foto: ildolomiti.it
Pubblicato il - 18 aprile 2018 - 09:45

MORI. Sassate sulle vetrate  e imbrattamenti alla sede dell'Unicredit di Mori che si trova in piazzale Malfatti. L'atto vandalico sarebbe avvenuto nella scorsa notte e stamattina la brutta sorpresa per i dipendenti e il direttore della filiale.

Blitz alla filiale Unicredit di Rovereto

Le scritte all'esterno in solidarietà ad Afrin, città sotto assedio dall'esercito turco e contro il presidente della Turchia Erdogan. Le vetrate sarebbe invece state prese a sassate. La porta d'entrata è stata invece imbrattata con delle vernice rossa. 

 

Sul posto si sono portati i carabinieri della stazione di Mori e in supporto i carabinieri della compagnia di Rovereto che stanno indagando a 360 gradi sul blitz.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 12:33

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Visite ambulatoriali e prelievi potranno subire qualche disservizio". Nel frattempo i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato un'assemblea sindacale per quanto riguarda le autonomie locali per venerdì 22 novembre dalle 9 alle 13 alla Sala della cooperazione in via Segantini a Trento

18 novembre - 12:38

Nel programma domenicale "Non è l'arena", condotto su La7 da Massimo Giletti, è andata in onda una discussione isterica sull'Alto Adige tra Vittorio Feltri e Michaela Biancofiore, decisamente poco utile alla causa della comprensione della realtà provinciale da parte del grande pubblico nazionale. Alla complessità si è preferita la cagnara, perché insulti e visi avvampati - conditi da gravi inesattezze storiche - fanno più audience

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato