Contenuto sponsorizzato

Violento temporale, grandina in collina a Trento e sulla Vallagarina. Intanto in via Perini saltano i semafori

Tra le zone più colpite dalla grandine ci sono Rovereto e la Vallagarina, zone già colpite martedì 8 maggio, soprattutto nella zona di Mori, dove si erano registrati ingenti danni all'agricoltura. Allagamenti in Valsugana. Grandinata anche a Cognola

Pubblicato il - 27 May 2018 - 17:38

TRENTO. Un violento temporale si è abbattuto sul Trentino nel pomeriggio di oggi. Acqua che in diverse zone si è trasformata in grandine

 

Tra le zone più colpite dalla grandine ci sono Rovereto e la Vallagarina, zone già colpite martedì 8 maggio, soprattutto nella zona di Mori, dove si erano registrati ingenti danni all'agricoltura (Qui articolo). 

 

In quel caso la Città della Quercia era diventata una piccola Venezia con il livello dell'acqua che arrivava alle caviglie.

 

Una situazione che aveva causato grandi problemi alla viabilità: l'acqua aveva invaso le vie dopo aver intasato i tombini del riflusso.

 

Bersagliata anche la Valsugana, dove si registrano diversi allagamenti e le strade invase dall'acqua.

 

Oggi la grandine non risparmia neppure la collina di Trento, come a Cognola. Difficoltà e disagi in particolare alla galleria di Martignano, che è oggetto, come spesso capita, di allagamento.

 

In via Perini a Trento, il temporale ha causato disagi sulla rete elettrica: i semafori sono saltati e quindi è necessario prestare particolare attenzione agli incroci sprovvisti di segnaletica luminosa.

 

Sono già diversi gli interventi dei vigili del fuoco delle varie zone per cantine e garage invasi dall'acqua. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 March - 13:27

I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 2.010 tamponi molecolari e registrati 162 nuovi casi. Inoltre 91 test antigenici positivi. Sono 41 i cittadini che ricorrono alle cure della terapia intensiva di cui 36 classificati come Covid e 3 ricoverati all'estero

04 March - 11:59

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie ha confermato la zona “rosso scuro” per Trentino e Alto Adige ma fa il suo ingresso anche l’Emilia-Romagna. In questi territori l’incidenza, calcolata su due settimane, supera i 500 casi ogni 100.000 abitanti

04 March - 13:15

Dalle ore 24 di giovedì 4 marzo fino al 14 marzo, tutta la Lombardia sarà in zona "arancione rinforzato". La giunta ha infatti deciso di eliminare ogni differenza tra le aree, così da preservare quelle province meno interessate dai contagi. Il presidente Attilio Fontana: "Tutte le scuole di ogni ordine e grado, eccetto i primi servizi all'infanzia, dovranno sospendere l'attività in presenza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato