Contenuto sponsorizzato

Abusi, anche la Chiesa trentina pronta ad aprire uno sportello. Undici casi in Alto Adige

Nei prossimi mesi anche l'Arcidiocesi di Trento aprirà un nuovo sportello contro gli abusi interni alla chiesa. Nell'ultima relazione fatta dalla diocesi di Bolzano - Bressanone i casi di abusi sessuali e violenze sono stati undici  

Pubblicato il - 22 febbraio 2019 - 20:00

TRENTO. Sarà istituito anche dall'Arcidiocesi di Trento uno sportello che svolgerà un servizio specialistico per la prevenzione e per la tutela dei minori da abusi sessuali e altre forme di violenza. Uno sportello simile a quello già istituito dalla diocesi di Bolzano e Bressanone che raccoglie gli abusi interni alla Chiesa.

 

Sulla tempistica dell'avvio del nuovo sportello al momento non ci sono date precise ma dovrebbe avvenire attorno la metà di marzo.

 

Nel giorni scorsi, intanto, è stata pubblicata la relazione annuale dell'attività nel 2018 dello sportello già istituito dalla diocesi di Bolzano Bressanone.

 

I casi di abusi dentro la Chiesa altoatesina hanno riguardato undici persone, di cui sette donne. In questi casi, è stato specificato in una nota da parte della diocesi, si è trattato di abusi sessuali e di esperienze di violenza fisica che, ad eccezione di due casi, erano incentrati sulla violenza psicologica e facevano riferimento ad alcuni anni addietro. In sei casi gli autori erano religiosi, in tre casi sacerdoti diocesani mentre in due casi non erano sacerdoti o appartenenti ad ordini religiosi.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 marzo - 18:41

Il presidente della Provincia rincara la dose dopo quanto accaduto ieri sera e annuncia segnalazioni per chi è entrato dalle porte laterali. Porte che erano aperte per un incontro pubblico con cittadinanza invitata. La ricostruzione delle associazioni che hanno protestato: ''Il gesto finale di Bisesti è stato un gesto gravissimo e pericoloso, fascista nei significati come nella pratica''

23 marzo - 13:21

Dopo i manifesti per i ''100 anni di Giovinezza'' apparsi ieri oggi è stato attaccato questo striscione sul Lung'Adige. Rigurgiti di fascismo in un clima sempre più avvelenato con anche i trentini (un tempo coesi e forti della propria autonomia) ormai divisi tra un ''noi'' e un ''loro'' sempre più distanti

23 marzo - 17:10

Il motore di ricerca Lyst ha stilato una classifica delle firme più cercate tra i vari siti di alta moda e quelli di e-commerce. Alla fine gli uomini spendono in media più delle donne ma entrambi cercano prima di tutto le sneaker

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato