Contenuto sponsorizzato

Arriva il grande caldo, i vigili del fuoco aprono la caserma per aiutare la popolazione con locali refrigerati

L'iniziativa rivolta a tutti i cittadini che soffrono il caldo e possono trovare un po' di fresco nei locali che il corpo di Arco ha deciso di mettere a disposizione. Il comandante Bonamico: "E' il terzo anno che apriamo le porte della caserma per aiutare chi soffre il caldo ed è un modo per stare sempre vicini alla comunità"

Foto archivio
Di G.Fin - 25 giugno 2019 - 09:50

ARCO. Già a partire da oggi temperature e afa sono in aumento anche in Trentino. Le previsioni meteo, infatti, prevedono che la giornata di calda sia quella di giovedì con il raggiungimento di temperature massime che risulteranno probabilmente vicine o superiori ai valori massimi storici di giugno.  (QUI L'ARTICOLO)

 

Ed ecco allora che accanto ai consigli che nei giorni scorsi sono arrivati anche dal ministero, soprattutto per gli anziani ma non solo, che sono quelli di non uscire di casa nelle fasce orarie più calde della giornata (tra le 11.00 e le 18.00), l'impiego di aria condizionata con attenzione, bere molti liquidi, evitare bevande alcoliche e vestire in maniera comoda e leggera, arriva anche l'aiuto da parte dei vigili del fuoco volontari presenti sul territorio.

 

E' il caso dei vigili del fuoco di Arco che proprio in occasione dei picchi di calore che sono previsti per i prossimi giorni hanno deciso di aprire la propria caserma ai cittadini. “La popolazione – hanno comunicato attraverso la propria pagina Facebook - che volesse trovare un po' di refrigerio nelle ore più calde può venire presso la nostra caserma, abbiamo predisposto alcuni locali climatizzati”.

 

Una iniziativa ancora una volta per aiutare la popolazione che con il caldo si trova in difficoltà. “Ci rivolgiamo a tutti – ha spiegato il comandante del corpo di Arco, Stefano Bonamico – ma soprattutto alle fasce più deboli come gli anziani che possono soffrire maggiormente i picchi di calore”.

 

La caserma è presidiata 24 ore su 24 e alla cittadinanza viene messa a disposizione una sala da circa 80 posti e una sala ricreativa con alcuni divani dove le persone possono stare assieme e al fresco.

 

“E' il terzo anno che portiamo avanti questa iniziativa – ha affermato il comandante - ed è un modo per aiutare rimanere sempre vicini alla comunità”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 novembre - 13:25

Situazione difficile anche in Alto Adige, quasi tutti i passi sono stati chiusi per ragioni di sicurezza. Il grado di pericolosità per quanto riguarda le valanghe è stato portato al livello forte, il quarto su una scala di cinque. Dalle 21 di ieri sera l'autostrada del Brennero in direzione Nord, a partire da San Michele all'Adige, sarà percorribile lungo una sola corsia di marcia

15 novembre - 11:36

L'incidente è avvenuto questa mattina ed ha comportato alcuni problemi al traffico. Sul posto i vigili del fuoco, soccorsi sanitari e io carabinieri 

15 novembre - 08:13

La vicenda kafkiana di Andrea Zanettini, carabiniere in congedo, che dopo un grave infortunio alla schiena ha deciso di curarsi con la cannabis ma per questo gli è stata ritirata la patente. L’uomo si trova intrappolato da 3 anni in un labirinto fatto di burocrazia e stigma sociale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato