Contenuto sponsorizzato

Arriva la superluna, la terza del 2019: in concomitanza con l'arrivo della primavera

Il fenomeno si verifica quando nella sua orbita la luna è nel punto di minore distanza con la Terra. Sarà piena alle 2.43 di giovedì mattina, alle 22.58 di mercoledì l'equinozio

Pubblicato il - 20 marzo 2019 - 18:04

TRENTO. Gli esperti la chiamano "perigeo-syzygy", tutti gli altri "superluna" (con il nome introdotto nel 1979 dall'astrologo Richard Nolle) . Un fenomeno che si potrà ammirare anche questa sera, nella notte tra mercoledì e giovedì.

 

La superluna si verifica quando la luna piena è al perigeo, cioè nella sua orbita nel punto di minore distanza con la Terra. Un'occasione in cui (secondo la Nasa) la luna appare del 14% più grande e del 30% più luminosa rispetto alla microluna (quando invece la luna piena è all'apogeo).

 

Un evento, quello della superluna piena, che nel 2019 si è già verificato due volte, il 21 gennaio e il 19 febbraio (qui e qui gli articoli). Questa notte, tra il 20 e il 21 marzo, sarà visibile a poche ore dall'arrivo della primavera. L'equinozio di primavera cade infatti oggi, mercoledì, alle 22.58. Alle 2.43 di giovedì mattina la luna raggiungerà la sua fase piena.

 

Una coincidenza, quella della superluna in concomitanza con la primavera, che non avveniva dal 2000. Perché si verifichi nuovamente bisognerà attendere il 2030. Per chi non potrà seguirla alzando gli occhi al cielo il riferimento è alla diretta proposta da diversi siti online.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 luglio - 12:58

Dopo la discussione social e la capogruppo della Lega accusata di diffondere notizie incomplete e di risposte con affermazioni molto pesanti, il movimento femminile del Patt prende posizione. La Lega ribatte e il Pd solidarizza con le stelle alpine: "Basta con questo linguaggio offensivo e becero del carroccio. Non attaccano sul contesto, ma in base a quello che fa più presa sull'elettorato"

20 luglio - 06:01

La Pat in numerose occasioni ha ripetuto che l'orso è stato protagonista dell'80% delle predazioni totali da parte degli orsi e del 50% dei danni. Dati corretti ma che oggi (che siamo entrati in possesso dei Rapporti specifici che riguardano il plantigrado) possiamo tradurre in numeri: nel 2018, per esempio, ha ucciso 11 dei 13 bovini predati in totale da tutti i plantigradi a fronte di oltre 46.000 capi in provincia. Curiosità: il 26 settembre è stato investito da un furgone ma ha riportato pochissimi danni

20 luglio - 09:12

E' successo a porto San Nicolò. L'automobilista invece di entrare in un parcheggio ha sbagliato strada e si è trovato in ciclabile. Accortosi dell'errore ha fatto retromarcia 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato