Contenuto sponsorizzato

Autostrada del Brennero aumenta il traffico ma diminuiscono gli incidenti e nei weekend di agosto arrivano le mele al casello

Il tasso di incidentalità del 2018 era di 16,83 punti e al 20 luglio si è abbassato al 16,45 contro una media nazionale di 28 punti. Recentemente sono state introdotte anche le pattuglie in moto della Croce Bianca. Il 10, il 17 e il 24 agosto, i viaggiatori in arrivo da nord riceveranno anche un piccolo assaggio del territorio altoatesino

Pubblicato il - 29 luglio 2019 - 20:14

TRENTO. Continua a crescere il volume di traffico in transito sull'Autostrada del Brennero (nei primi sette mesi l'A22 fa sapere che c'è stato un incremento dello 0,42%) con giugno che ha visto aumentare i veicoli del 16,33% e luglio che ha visto confermare i volumi dello scorso anno. Il record è stato raggiunto il 20 giugno quando sono stati conteggiati 43.325 passaggi di veicoli in uscita dalla Barriera di Vipiteno dato ben al di sopra dell'ultimo giorno da primato il 17 giugno 2017, quando si erano raggiunti i 38.883 veicoli

 

Molto positivi i dati sull’incidentalità, comunica A22: il 2018 si è concluso con un tasso di incidentalità totale - (n° incidenti/km percorsi) x 100.000.000 – di 16,83 punti, già molto al di sotto dei 28 punti della media autostradale nazionale. Al 20 luglio 2019, il tasso di incidentalità è sceso al 16,45, con una diminuzione del 5,1% rispetto alla stessa data del 2018 (17,32).

 

“Non si tratta di risultati figli del caso – osserva il Direttore Tecnico Generale, Carlo Costa -, ma delle molte misure gestionali che sono state progressivamente introdotte per fare in modo di sfruttare al massimo, nella maggiore sicurezza oggi possibile, la capacità di un’infrastruttura con limiti dettati dalle sue dimensioni, che dal 1990 ad oggi ha visto più che raddoppiare il proprio volume di traffico, passato da poco più di 32 milioni di veicoli effettivi l’anno a quasi 73 milioni”.

 

Fondamentale il ruolo del Centro Assistenza Utenti (CAU), che con 21 operatori e quasi 200 telecamere monitora costantemente quanto avviene lungo la tratta, attivando in tempi rapidissimi gli eventuali soccorsi grazie agli 84 ausiliari in servizio.

 

I miglioramenti, tuttavia, si devono anche alle nuove misure gestionali. Alla barriera del Brennero, ad esempio, è ora possibile attivare una configurazione con 18 piste in uscita (come è successo il 20 giugno), rispetto alle 13 della configurazione standard. Autostrada del Brennero ha poi sviluppato un modello di simulazione dei flussi di traffico dinamico che consente di calcolare durata ed estensione delle code in giornate caratterizzate da traffico intenso, o di pianificare i cantieri, che in ogni caso in estate non prevedono mai la riduzione delle corsie di marcia.

 

 

Sul fronte della sicurezza, tra le moltissime misure progressivamente introdotte, anche le pattuglie in moto della Croce Bianca, in grado di intervenire rapidamente pure in caso di traffico critico. Alle misure gestionali, si aggiunge il riguardo nei confronti dell’utenza. Confermata e già cominciata la distribuzione alla barriera di bottiglie d’acqua. Da quest’anno, grazie alla collaborazione con il Consorzio Mela Alto Adige IGP, il 10, il 17 e il 24 agosto, i viaggiatori in arrivo da nord riceveranno anche un piccolo assaggio del territorio altoatesino. Saranno, infatti, distribuite gratuitamente all’utenza circa 10.000 mele. Un modo per rendere più piacevole il viaggio nelle giornate di grande traffico.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 13:19

La rabbia dello studente che è stato sanzionato: "Prima si incentiva la micro-mobilità e si spingono i giovani ad investire in un futuro più sostenibile, ma poi si multa uno studente per l’utilizzo di un mezzo elettrico per spostamenti in città". Lo skateboard è stato parificato ad un ciclomotore e il ragazzo è stato multato per mancanza di targa, libretto di circolazione, assicurazione, mancato uso di casco e conduzione sul marciapiede

29 settembre - 12:45

Paolo Zanollo, delegato del Wwf per il Garda e sub: "In appena 200 metri di spiaggia ne abbiamo raccolte ben 30”. Rifiuti trovati anche nei canneti, preziosi ecosistemi di filtro naturale nel lago

29 settembre - 11:29

Le attrezzature da pesca abbandonate rappresentano un pericolo reale per molte specie di pesci, uccelli e mammiferi marini, l’esperto del Muse: “Il filo della lenza può avvolgersi intorno ai tarsi delle zampe, causando la necrosi dei tessuti e la successiva amputazione dell’arto. Oppure può anche avvolgere il collo, causando soffocamento”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato