Contenuto sponsorizzato

C'è nebbia, maxi tamponamento in A22, ci sono morti, autostrada bloccata e tra i coinvolti anche il procuratore D'Amico

Decine di veicoli tra auto e camion coinvolti. In allerta tutti gli ospedali del Veneto e gli interventi non di emergenza sono bloccati per tenere le sale operatorie libere

QUI AGGIORNAMENTO

Pubblicato il - 21 febbraio 2019 - 11:04

NOGAROLE ROCCA. Maxi tamponamento in A22. Decine di auto e camion sono rimaste coinvolte intorno alle 9 all'altezza di Nogarole Rocca, almeno una la vittime del tragico schianto.

 

Diversi veicoli distrutti e l'autostrada del Brennero è bloccata in entrambe le direzioni di marcia: i tamponamenti si sono registrati nella carreggiata nord e in quella sud tra Carpi e l'allacciamento dell'A4.

 

Tra i coinvolti anche Andrea D'Amico, il noto procuratore sportivo veronese, uscito illeso nell'incidente. Tra le cause del tamponamento c'è probabilmente la ridotta visibilità, sembra di appena 50 metri, in zona a causa di banchi di nebbia.

 

Tantissime le unità in campo e sono in allerta tutti gli ospedali del Veneto e gli interventi non di emergenza sono bloccati per tenere le sale operatorie libere.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portate decine di ambulanze, elicottero, addetti della società autostradale, vigili del fuoco e la polizia stradale per effettuare i rilievi e ricostruire l'evento.

 

Le operazioni sono ancora in corso e si annunciano lunghe tra soccorsi, detriti e l'alto numero di mezzi coinvolti.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato