Contenuto sponsorizzato

Chiedevano soldi per un'associazione che segue bambini sordi ma era una truffa. Denunciati due ragazzi di 25 e 29 anni

E' successo a Bolzano. I due ragazzi sono stati intercettati da una volante della polizia bloccati e portati in questura. A seguito degli accertamenti si è scoperto che l'associazione non esisteva

Pubblicato il - 15 ottobre 2019 - 16:23

BOLZANO. Giravano per la strada a chiedere soldi in favore di una fantomatica associazione che seguiva bambini non udenti e disabili. In realtà era tutta una truffa. A finire nei guai sono stati due giovani di 25 e 29 anni, cittadini rumeni senza fissa dimora.

 

A fermali sono stati gli agenti della squadra volante di Bolzano dopo aver ricevuto la segnalazione di due persone che chiedevano insistentemente soldi ai passanti per conto di una fantomatica associazione mostrando una cartellina blu con all’interno fogli firme con le cifre raccolte.

 

Intercettati i due soggetti che, alla vista della pattuglia, hanno cercato immediatamente di nascondere le due cartelline blu sotto la giacca.

 

Una volta bloccati sono stati portati in questura per gli accertamenti dai quali è emerso che l’associazione non esisteva. Inoltre, i soggetti in argomento risultavano avere precedenti di polizia per accattonaggio, truffa e a carico uno pendeva un rintraccio per la notifica di un divieto di ritorno nel Comune di Reggio Emilia.

 

Dopo aver sequestrato le cartelline in loro possesso e la somme di denaro raccolte i due ragazzi sono stati denunciati in stato di libertà per truffa aggravata in concorso. Inoltre il questore ha emesso a loro carico il Foglio di Via dal Comune di Bolzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 09:04

E' successo questa mattina, non ci sono stati feriti ma le persone che si trovavano all'interno sono state soccorse dai vigili del fuoco. La linea è stata chiusa per consentire l'intervento dei tecnici 

18 novembre - 11:19

Canne fumarie coperte da neve, il rischio è che questa situazione crei un cattivo tiraggio del camino che impedisce la dispersione dei fumi di combustione in atmosfera, favorendo la concentrazione del pericoloso monossido di carbonio (CO) all'interno dell'abitazione

18 novembre - 09:30

L'incidente è avvenuto ieri sera poco dopo le 23 e sul posto si sono portati i vigili del fuoco, i carabinieri e i soccorsi sanitari. I tre giovani sono stati trasportati in codice giallo all'ospedale di Arco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato