Contenuto sponsorizzato

Fermata per un controllo, risulta evasa dai domiciliari e in possesso di gioielli rubati. Arrestata una 26enne

E' successo ad Egna. Fermata per un controllo stradale dai carabinieri del luogo, una giovane veniva trovata in possesso di gioielli rubati quella stessa mattina a Merano ed evasa dagli arresti domiciliari a Roma. Arrestata, dovrà rispondere alle accuse di evasione, ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso

Pubblicato il - 11 dicembre 2019 - 16:05

BOLZANO. Fermata dai carabinieri della stazione di Egna, una donna 26enne è stata arrestata per evasione, ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso. A seguito di controlli all'auto con cui viaggiava, infatti, emergeva come la giovane, di origine rom, non solo dovesse trovarsi a Roma agli arresti domiciliari, ma fosse pure in possesso di attrezzi per lo scasso e di un chiaro provente di furto denunciato da una famiglia quella stessa mattina a Merano.

 

In un sacchetto di nylon nascosto nel veicolo, infatti, la donna teneva una catenina d'oro, degli orecchini, un braccialetto, un anello e del denaro in contante per circa 170 euro, tutti oggetti, come detto, al centro di una denuncia avvenuta da poco. Dopo il sequestro dei suddetti beni, il soggetto veniva arrestato con le accuse di evasione, ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso.

 

Nell'auto con cui la donna viaggiava, inoltre, si trovava anche un ragazzo minorenne. Questi, invece, è stato affidato ad una dedicata struttura ricettiva, dopo che il Tribunale per i minorenni di Bolzano ha avuto comunicazione del fatto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 gennaio - 05:01

Una riforma che viene presentata e spiegata tra le elezioni amministrative. Magari un sindaco può anche essere d'accordo e un successore potrebbe trovarsi a incassare un iter iniziato da altri. Poi c'è la partita operatori. Tra scorporazioni e nuovi assetti si ipotizza uno spezzatino per arrivare a 10 Aziende per il turismo. Il punto di partenza sono 15 Apt e 5 Consorzi Pro loco. Il rischio è di non soddisfare nessuno e vedere nascere Pro loco ovunque

27 gennaio - 18:58

Gli studenti della classe terze dell'Arcivescovile  hanno scritto una lettera alla senatrice a vita per chiederle dei consigli su come affrontare i messaggi, d'odio sempre più frequenti nel mondo d'oggi. Dopo due settimane è arrivata la risposta di Liliana Segre 

27 gennaio - 19:30

Mentre anche a livello parlamentare la discussione è aperta e il primo grande banco di prova potrebbero essere le elezioni regionali in Puglia, i tre movimenti cominciano a ragionare su un blocco in sostegno a Franco Ianeselli. Intanto Dario Maestranzi è pronto a lasciare il Patt per seguire questo progetto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato