Contenuto sponsorizzato

Furti e rapine lungo la tratta ferroviaria tra Trento e Verona, 20enne arrestata dalla polizia

La donna è incappata in un controllo al Brennero mentre stava rientrando dall'Austria. Avendo un figlio di pochi mesi è stata posta agli arresti domiciliari

Pubblicato il - 15 ottobre 2020 - 18:10

BRENNERO. Ricercata per furti e rapine è stata fermata al Brennero in arrivo dall'Austria. A finire arrestata è stata una donna di 20 anni.

 

Una pattuglia della polizia del Brennero, durante il normale pattugliamento, nei pressi del confine, ha effettuato il controllo della donna. Le prime verifiche hanno portato le forze dell'ordine a fare ulteriori approfondimenti ed è risultato che la 20enne aveva a suo carico un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Verona.

 

La donna, infatti, era stata riconosciuta quale autrice di una serie di furti e rapine perpetrati nel 2019, lungo la tratta ferroviaria compresa tra le province di Verona e Trento.

 

Poiché la giovane aveva con sé il figlio di pochi mesi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata posta agli arresti domiciliari.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 gennaio - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato