Contenuto sponsorizzato

Frana sulla ferrovia, enormi massi cadono sulle rotaie. Resta chiusa la linea della val Pusteria

La linea ferroviaria è stata chiusa completamente e non si sa al momento quando potrà riaprire. Al lavoro i tecnici e i vigili del fuoco 

Pubblicato il - 19 November 2019 - 17:07

BOLZANO. Sono davvero enormi i sassi finiti sui binari della linea ferroviaria della val Pusteria. Una frana che si aggiunge a tanti altri smottamenti che nelle ultime hanno messo in ginocchio i trasporti nella zona.

 

La frana si è staccata all'altezza dell'abitato di Vandoies. I lavori di ripristino si prospettano molto impegnativi e la ferrovia rimarrà chiusa  almeno fino a domani.

Ieri mattina il treno Brunico – Fortezza era rimasto bloccato a causa di una frana tra Vandoies e Rio Pusteria.

"Siamo stati fortunati - commenta Martin Ausserdorfer, sindaco di San Lorenzo di Sebato - che non abbiamo dovuto rivivere un Latschander II. Immagini spaventose". Il riferimento va alla tragedia del 12 aprile 2010 tra le stazioni di Laces e Castelbello, una frana di fango e sassi travolse uno dei convogli in viaggio lungo la linea ferroviaria della Val Venosta provocando un bilancio drammatico: 9 morti e 28 feriti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 05:01

Ispra suggerisce un deciso cambio di rotta nella gestione dei plantigradi fin qui messa in campo dal Trentino: “Essenziale e necessaria una migliore e più trasparente rendicontazione da parte della Pat di tutti gli episodi potenzialmente critici”. Per gli esperti la prevenzione è più efficace di dissuasioni e abbattimenti: “Spesso comportamenti potenzialmente pericolosi possono emergere negli orsi come conseguenza di comportamenti umani non adeguati”

23 January - 09:27

Si attendono i rilievi scientifici dei Ris. Oggi diverse squadre dei vigili del fuoco, assieme alle forze dell'ordine, con la strumentazione di ecoscandaglio verificheranno in profondità la presenza di eventuali cadaveri

23 January - 08:05

Senzatetto da diverso tempo aveva trovato riparo in un edificio abbandonato ma il freddo di queste notti non l'ha risparmiato. E' morto per ipotermia, i rilievi effettuati dai Carabinieri di Rovereto 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato