Contenuto sponsorizzato

Frana sulle rotaie, ricognizioni aeree per verificare i danni. Tre smottamenti in poche ore, ancora interrotta la linea in Val Pusteria

 I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana stanno eseguendo un’approfondita indagine geologica. Per garantire la mobilità, è attivo un servizio sostitutivo con bus fra le stazioni di Fortezza e San Candido

Pubblicato il - 20 November 2019 - 16:17

BOLZANO. La tregua data data dal maltempo sta consentendo di portare avanti,  su tutto il territorio in maniera più agevole, una ricognizione dei danni che si sono verificati a seguito di frane, smottamenti e allagamenti avvenuti nelle scorse ore.

 

Una delle situazioni più critiche si trova in Alto Adige dove è stata interrotta la linea Fortezza – San Candido. Lunedì mattina - tra Rio Pusteria e Vandoies - si è verificata una frana che ha trasportato una notevole quantità di detriti sui binari.

Nelle ore successive all’interruzione della circolazione, si sono verificati altri tre smottamenti in diversi punti della linea (nei pressi di San Lorenzo, Brunico e Valdaora) e una caduta massi al km 11 che hanno fortemente compromesso l’infrastruttura ferroviaria.

 

 

In queste ore i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana stanno eseguendo un’approfondita indagine geologica, avvalendosi anche di ricognizioni aeree. Si potranno definire in questo modo la seri di intervento per il ripristino della linea.

Intanto, per garantire la mobilità, è attivo un servizio sostitutivo con bus fra le stazioni di Fortezza e San Candido.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 January - 16:08

Secondo una bozza del monitoraggio dell'Iss "Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano sono state classificate a rischio 'Alto' per la terza settimana consecutiva; "questo prevede specifiche misure da adottare a livello provinciale e regionale"

22 January - 13:14

"L’approvazione da parte del Cts del protocollo di funzionamento degli impianti di risalita, e la validazione dello stesso da parte della Conferenza delle Regioni”, spiega Marco Pappalardo, direttore marketing del carosello sciistico più grande al mondo "rappresentano un passo importantissimo che consente finalmente di dare certezze e di intravedere la luce in fondo al tunnel"

22 January - 11:05

L'Apss conferma l'errore: nell'ospedale di Rovereto sono state somministrate 12 dosi di soluzione fisiologica al posto dei vaccini. A dare la notizia eravamo stati noi de ildolomiti.it, senza ricevere alcuna risposta da parte delle autorità sanitarie. "Gli operatori sono stati informati. Non c'è nessun rischio per i soggetti coinvolti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato