Contenuto sponsorizzato

Furgone contro camion in A22, gravissimo incidente. Traffico bloccato con oltre 8 chilometri di coda

Il furgone ha sfondato la parte anteriore del cassone del camion. Il traffico è completamente bloccato per consentire i soccorsi. È intervenuto l'elicottero per trasportare i feriti che risultano essere due

Pubblicato il - 13 giugno 2019 - 09:47

SAN MICHELE. Traffico bloccato in A22 per un gravissimo incidente che ha visto coinvolti due mezzi pesanti.

 

L'allarme è stato lanciato poco dopo le 8.30 all'altezza di San Michele in corsia sud. Sulla dinamica dell'incidente sono in corso i rilievi da parte delle forze dell'ordine.

 

Lo scontro è stato violentissimo. Il furgone ha sfondato con la parte anteriore il cassone del camion rimanendo incastrato. Dal violento schianto numerosi detriti sono finiti sul manto stradale. Fortunatamente nell'impatto non sono stati coinvolti altri mezzi.

Sul posto si sono portati immediatamente i mezzi sanitari, ambulanze e l'elisoccorso, i vigili del fuoco permanenti di Trento assieme al corpo dei volontari di San Michele e la Polstrada.

 

Il tratto di autostrada dove è avvenuto lo schianto è stato immediatamente chiuso per consentire i soccorsi. Al momento si registrano oltre otto chilometri di coda.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 06:01

Il consigliere pentastellato punta il dito contro la possibile privatizzazione del corpo volontari: “Dopo 9 mesi di proclami siamo a un nulla di fatto, non solo hanno scritto e votato un provvedimento inapplicabile ma ora c’è anche chi vorrebbe trasformarli in un’associazione privata”

21 settembre - 18:00

E' successo questa mattina a Strigno. Dino stava portando fuori l'immondizia quando ha sentito il cucciolo piangere. Portato a casa, in poche ora è stato adottato

21 settembre - 19:10

L'uomo ha estratto la pistola quando l'agente gli ha chiesto i documenti e allora a sua volta il poliziotto ha dovuto prendere l'arma e ordinargli di arrendersi. Arrestato un secondo uomo che aveva già rivenduto i gioielli della rapina per 400 euro a un compro oro

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato