Contenuto sponsorizzato

Grave frontale sulla Gardesana, tre feriti trasportati in elicottero al Santa Chiara di Trento. Disagi alla viabilità

E' successo intorno a mezzogiorno nel tratto di rettilineo all'altezza della rotatoria di Sarche e di cantina Toblino in valle dei Laghi. Sul posto due ambulanze tra Trentino emergenza e Croce bianca, i vigili del fuoco di Calavino, il corpo di Lasino e la polizia stradale di Riva del Garda

Pubblicato il - 08 luglio 2019 - 12:39

SARCHE. Grave incidente lungo la strada statale 45 bis della Gardesana, dove si è verificato un violento frontale tra due auto.

 

E' successo intorno a mezzogiorno nel tratto di rettilineo all'altezza della rotatoria di Sarche e di cantina Toblino in valle dei Laghi. Un'auto è stata addirittura sbalzata in parte fuori dalla carreggiata.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, due ambulanze tra Trentino emergenza e Croce bianca, i vigili del fuoco di Calavino, il corpo di Lasino e la polizia stradale di Riva del Garda per effettuare i rilievi, ricostruire l'esatta dinamica e gestire il traffico.

I pompieri hanno messo in sicurezza l'area, mentre da Trento si è levato in volo l'elicottero che in pochi minuti è atterrato lungo la statale.

 

Il personale sanitario si è preso carico dei feriti, le tre persone a bordo dei veicoli sono rimaste coscienti e fortunatamente non si è reso necessario l'utilizzo delle pinze idrauliche per liberarle dai mezzi.

 

Le persone rimaste coinvolte nell'incidente sono state stabilizzate e quindi trasportate in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Disagi alla viabilità, la strada è stata chiusa per permettere l'intervento della macchina dei soccorsi tra sanitari, pulizia della sede stradale e rimozione dei mezzi incidentati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 19:21

Fototrappolato dal forestale Tommaso Borghetti pochi giorni fa sui Lessini il maschio alfa giunto dalla Slovenia e unitosi alla femmina alfa (li si riconosce perché alzano la zampa entrambi per segnare il territorio GUARDA I VIDEO) nel 2012 spiega come la dispersione sia il segreto del successo di questi animali. ''Uno dei suoi figli nati sulle nostre montagne è stato avvistato in Slovenia. Ha fatto il percorso inverso a lui, mentre una femmina, sempre slovena, è arrivata a Paneveggio''

20 ottobre - 18:50

I sinistri a catena si sono verificati all'altezza dello svincolo che dalla strada che da Dermulo va verso Sanzeno gira per Coredo

20 ottobre - 16:05

L'uomo, un 35enne del Centro Italia, andava spesso in Val Rendena in vacanza. Poi si armava di zainetto e scarpe da trekking e invece che andare per funghi o mirtilli raggiungeva le sue piante di cannabis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato