Contenuto sponsorizzato

IL VIDEO. Picchia a sangue un collega e poi nudo distrugge vetrine e una decina di auto. Mattinata di paura a Bolzano

L'uomo, un 34enne, sarebbe un operatore centro profughi ex Alimarket di Bolzano. Alcuni poliziotti e carabinieri sono rimasti feriti nel tentativo di fermarlo

CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO (Tratto da Fb - Tg Rai)
Pubblicato il - 27 gennaio 2019 - 12:46

BOLZANO. Sarebbe un operatore del centro profughi ex Alimarket di Bolzano il giovane di 34 anni, originario del Togo, l'uomo che questa mattina ha creato momenti di paura in città.

 

Dalle informazioni che sono arrivate, l'uomo prima di prendere servizio per motivi ancora sconosciuti è andato in escandescenza e ha selvaggiamente pestato un collega creando anche numerosi danni alla struttura.

 

In un secondo momento, invece, si sarebbe denudato e armato di un bastone ha iniziato a spaccare diverse auto e vetrine lungo via Galvani.

 

Sul posto si sono immediatamente portate le forze dell'ordine che sono riuscite dopo circa mezz'ora a bloccare l'uomo.

 

Una mattinata di follia che ha portato ad una decina di auto distrutte, cinque feriti, tra i quali poliziotti e carabinieri e tanta pausa.

 

L'uomo è stato fermato e portato in carcere.

 

 

 

(Video tratto da Facebook - Tg Rai Alto Adige)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 aprile - 20:00

La Pat ha consegnato ai supermercati 150mila mascherine che saranno distribuite ai clienti prima di entrare. Fugatti: “A breve scatterà l’obbligo di indossarle all’interno dei negozi, non sono usa e getta possono essere riutilizzate”. Via libera anche per le domande del “bonus alimentare”

05 aprile - 19:03

L'aggiornamento di Provincia e Apss: 1.643 in isolamento domiciliare, 311 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 758 persone, 151 nelle case di cura e 15 in strutture intermedie. Sono 306 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 46 in ventilazione semi-invasiva e 80 in ventilazione invasiva. Sono invece 10 i guariti e 263 i guariti clinicamente

05 aprile - 19:22

In questi giorni stanno arrivando numerose segnalazioni circa la presenza di alcuni irriducibili che, in barba alle restrizioni, continuerebbero ad andare a sciare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato