Contenuto sponsorizzato

In Trentino 12 morti sul lavoro da inizio anno: è emergenza. I sindacati: ''Non è accettabile, servono azioni straordinarie''

Presidio di Cgil, Cisl e Uil giovedì mattina in piazza Dante nella stessa giornata l'invito a tutti i lavoratori e le lavoratrici a fermarsi per un minuto di silenzio

Pubblicato il - 25 November 2019 - 17:38

TRENTO. Sono dodici le persone morte sul lavoro dall'inizio di quest'anno in Trentino. Un numero elevatissimo che supera, non di poco, le sette morti bianche avvenute nel 2018. Una situazione drammatica di famiglie distrutte, una piaga sociale che sta diventando sempre più pensante anche in Trentino.

 

Sabato un uomo è precipitato da un cantiere a Molina di Fiemme e ha perso la vita. Ma se guardiamo appena fuori i nostri confini provinciali un'altra morte sul lavoro è avvenuta questa mattina con un operaio del Servizio Strade che in provincia di Bolzano è stato investito e ucciso da un'auto.

 

Servono fatti e non parole” affermano ora i sindacati Cgil, Cisl e Uil in merito alla sicurezza su lavoro. Oggi si fa troppo poco ed occorre l'impegno da parte di tutti, sindacati, imprenditori e istituzioni. Le tre sigle sindacali, dopo il dodicesimo incidente mortale di quest'anno, hanno deciso per il 28 novembre di organizzare un presidio in piazza Dante.

 

Lo stesso giorno è stato fatto anche l'invito a tutti i lavoratori e le lavoratrici a fermarsi per un minuto di silenzio, per esprimere solidarietà alle vittime della strage sul lavoro.

 

Oltre a questo una delegazione delle tre confederazioni incontrerà, alle 9 i rappresentanti dei gruppi consiliari per portare l’attenzione della politica e delle istituzioni su questo tema.

 

Non è accettabile – spiegano i sindacati - continuare a morire lavorando. Servono azioni straordinarie per favorire l’affermazione di una cultura della sicurezza in tutti i contesti lavorativi, dai più piccoli ai più grandi, nel pubblico come nei settori privati”. 

 

Dalla prossima settimana, inoltre, in tutti i luoghi di lavoro verranno organizzate assemblee sul tema della sicurezza. L’intento è quello di arrivare nelle prossime settimane ad una mobilitazione generale per contrastare un fenomeno che è ormai emergenza anche in Trentino.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 ottobre - 18:03
Secondo quanto riportato dal Wwf di Bolzano, non sarebbe inusuale in Alto Adige trovare lotterie organizzate da cacciatori in cui, tra i premi, [...]
Cronaca
22 ottobre - 17:41
Fra i nuovi casi troviamo anche 2 ultra ottantenni e 3 in fascia 70-79, oltre che altri 5 in fascia 60-69. Un migliaio le terze dosi fatte
Cronaca
22 ottobre - 17:00
Il colpo è stato talmente violento da far sbalzare indietro entrambi i veicoli. La Fiat 500 ha anche perso una ruota
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato