Contenuto sponsorizzato

In Trentino suonano le sirene per commemorare i vigili del fuoco di Alessandria. Ioppi: “Profonda commozione e rammarico”

Molte delle sirene delle caserme dei pompieri trentini suoneranno stamane all’unisono, un segno di vicinanza ai famigliari delle vittime e ai colleghi del corpo nazionale. Le sirene suoneranno alle 11 in concomitanza con i funerali dei tre vigili del fuoco

Di Tiziano Grottolo - 08 novembre 2019 - 09:01

TRENTO. Antonio Candido, Marco Triches e Matteo Gastaldo sono questi i nomi dei tre vigili del fuoco morti nell’esplosione della cascina Quargnento in provincia di Alessandria.

 

I tre erano intervenuti per un allarme incendio nella notte tra lunedì e martedì ma da quell’edificio non sono mai usciti, rimasti sepolti nel crollo provocato dall’esplosione.

 

Il comune di Alessandria ha proclamato il lutto cittadino, così come quelli di Quargnento, Valenza e Gavi, paesi ai quali i tre uomini erano legati.

 

Nel frattempo la procura di Alessandria ha aperto un inchiesta, l’unica certezza sembra essere che si sia trattato di atto doloso, ma i contorni restano ancora tutti da chiarire.

 

La stampa nazionale ha riportato le dichiarazioni del procuratore Enrico Cieri che ha sottolineato che "Chi l'ha fatto, lo ha fatto per uccidere". Escludendo anche la possibilità che possa essersi trattata di una ripicca fra vicini e parlando di “un atto ben più grave”.

 

Tra le macerie è stato recuperato anche un congegno probabilmente utilizzato per innescare le bombole di gas, al momento gli inquirenti non escludono nessuna pista.

 

La tragedia di Alessandra ha profondamente colpito tutta l’opinione pubblica e quest’oggi si terranno i funerali che saranno trasmessi da Rai 1, a partire dalle 10.50, in diretta dal Duomo di Alessandria.

 

La Federazione dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari Provincia autonoma Trento ha voluto esprimere la sua vicinanza ai famigliari delle vittime: “Ha destato profonda commozione e rammarico anche tra i nostri vigili del fuoco volontari la tragica morte di tre colleghi del Comando di Alessandria, Marco Triches, Matteo Gastaldo e Antonio Candido, avvenuta a seguito dell'esplosione intenzionale di una bombola di gas in una cascina ove erano intervenuti per una segnalazione di incendio. Il Presidente della Federazione Tullio Ioppi a nome di tutti i vigili del fuoco volontari del Trentino ha inviato un telegramma di condoglianze al Comandante di Alessandria, esprimendo la vicinanza di tutti noi ai famigliari delle vittime e ai colleghi del Corpo nazionale”.

 

Come ulteriore segno di vicinanza quest’oggi, in concomitanza con i funerali delle vittime previsti per le 11, molte sirene delle caserme dei pompieri trentini suoneranno all’unisono per commemorare i compagni caduti nell’adempimento del loro dovere. Anche la Giunta parteciperà al momento di ricordo per i tre pompieri in programma presso la Caserma dei Vigili di Trento alle ore 11.

 

Infine ricordiamo che l'Associazione dei vigili del fuoco di Alessandria ha aperto un conto corrente per chi volesse aiutare le famiglie dei tre pompieri, di seguito trovate gli estremi per contribuire alla raccolta fondi:  Associazione vigili del fuoco di Alessandria,  UBI banca regionale europea (Filiale di Alessandria), Iban: IT49B0311110400000000005382, Causale: sostegno alle famiglie di Antonino Candido, Matteo Gastaldo, Marco Triches.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 19:47

Sono 279 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 27 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

21 gennaio - 20:22

L'albergo su corso Rosmini nel centro storico della città della Quercia resta operativo e cerca di reggere un mercato profondamente stretto e diverso. Marco Zani: "Cerchiamo anche di mettere in rete le peculiarità della zona, la vicinanza del Monte Baldo, la Campana dei caduti e i musei, così come le tante possibilità offerte dalla Vallagarina. Ideato offerte speciali per fa lavorare anche il ristorante la sera"

21 gennaio - 17:58

Sono state registrare 26 dimissioni e 238 guarigioni. Cala il numero dei pazienti in ospedali. Analizzati oltre 4 mila tamponi. Sono state confermate 191 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato