Contenuto sponsorizzato

Incendio devastante a Tione, diverse famiglie evacuate ed edifici inagibili, ancora al lavoro 30 vigili del fuoco

L'allarme è stato lanciato ieri sera attorno alle 18. L'intervento dei vigili del fuoco è proseguito nel corso della notte. Questa mattina prosegue l'intervento di bonifica e di messa in sicurezza degli stabili che con sono stati resi inagibili 

Pubblicato il - 16 febbraio 2019 - 13:11

TIONE. Sono ancora al lavoro i vigili del fuoco a Tione per la messa in sicurezza e la bonifica degli edifici che nella serata di ieri sono stati coinvolti in un incendio devastante. Le fiamme si sono probabilmente sviluppate da una canna fumaria per poi raggiungere il tetto di più edifici.

 

L'allarme è stato dato attorno alle 18 in via dei Monti, nella parte alta del Paese e le fiamme alte si potevano vedere in lontananza. L'incendio ha coinvolto un blocco di abitazioni attaccate. Quattro gli edifici che hanno riportato danni più o meno gravi. Ad andare completamente distrutto è stato l'ultimo piano.

 

 

Tre famiglie sono state immediatamente evacuate, alcune hanno trovato posto per la notte in un hotel mentre altri da alcuni parenti. Anche gli altri appartamenti, quelli nei primi piani meno danneggiati, al momento sono stati evacuati. E' stata emessa un'ordinanza di inagibilità delle case visto che è stata staccata la corrente e l'incendio ha reso pericolanti alcune parti della struttura.

 

L'incendio, grazie all'intervento immediato dei vigili del fuoco, era sotto controllo nell'arco di un'ora ma l'intervento dei vigili del fuoco, che ha visto l'impegno di diversi corpi oltre a quello di Tione anche quelli di Bolbeno e Villa Rendena, è proseguito anche nel corso della notte.

Le operazioni di spegnimento sono state rese difficili non solo per il clima secco che ha permesso al fuoco di espandersi ma anche perché nelle soffitte avvolte dalle fiamme erano presenti  cumuli di materiale e delle cataste di legno.

 

Questa mattina i volontari stanno portando avanti le bonifiche. L'incendio ha riguardato edifici vecchi con solai di legno che le fiamme hanno reso pericolanti. Si stanno inoltre mettendo in sicurezza alcune parti dei tetti e le grondaie danneggiate e anch'esse pericolanti.

 

A lavorare  in queste ore sono circa una trentina di vigili del fuoco. Fortunatamente il violento incendio non ha provocato feriti o intossicati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato