Contenuto sponsorizzato

Indetto uno sciopero a singhiozzo dei lavoratori delle autostrade. Caselli chiusi tra domenica e lunedì

Per il weekend in vista è previsto uno sciopero dei lavoratori dell'autostrada. Aderiscono anche quelli della A22. Caselli chiusi in fasce orarie di 4 ore spalmate tra domenica 4 e lunedì 5 agosto

Di Davide Leveghi - 02 agosto 2019 - 16:11

TRENTO. È stato indetto per domenica 4 e lunedì 5 agosto uno sciopero dei lavoratori delle autostrade per il mancato rinnovo del contratto nazionale. Proclamato a livello nazionale, coinvolgerà in regione circa un migliaio di addetti dell'autostrada A22.

 

Aderiscono pertanto le sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl, in uno sciopero a singhiozzo di 4 ore. Sono i casellanti la categoria principale a causa della quale è stato indetto lo sciopero, visto che molti di loro non sono soggetti alla legge 146, che regola il diritto di sciopero, e alla tregua estiva.

 

Le ragioni dello sciopero si legano al fatto che non sono stati ancora sciolti alcuni nodi della parte normativa del contratto e che le nuove proposte economiche sono state considerate irricevibili dai sindacati. “Vorrebbero imporre una linea di discontinuità rispetto ai precedenti rinnovi- ha dichiarato Stefano Montani, segretario della Fit Cisl Trentino- in termini di durata del contratto nazionale, di incremento complessivo, di limitazione degli effetti di trascinamento degli istituti contrattuali e di allocazione delle risorse”.

 

Altra questione al centro delle proteste è poi quella della flessibilità, con cui si creano disparità tra lavoratori che svolgono stesse mansioni. Si chiedono tutele, dunque, per salvaguardare i lavoratori anche in caso di assegnazione di nuove concessioni.

 

I turni di sciopero interesseranno i lassi di tempo tra le 10 e le 14 e tra le 18 e le 22 di domenica 4 agosto, e quello tra le 22 di domenica e le 2 di lunedì 5.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 10:34

Dopo l'apertura delle urne alle 9 di martedì 22 settembre, dallo spoglio emergono i primi sindaci. Mentre si attendono i Comuni più grandi, a Vipiteno Peter Volgger vince per 3 voti con il 50,1%. L'Svp domina sul territorio. A Ortisei vince Tobia Moroder

22 settembre - 12:02

Dopo vent’anni Drena cambia, eletta una donna: Giovanna Chiarani che ha conquistato il 56,69%. Simone Bombardelli si è fermato al 43,31%

22 settembre - 11:18

Prosegue lo scrutinio dei voti, con molti piccoli Comuni che possono già omaggiare il nuovo primo cittadino. Nelle 5 realtà maggiori si attendono risultati più certi, mentre a Bolzano, come previsto dagli exit poll, il candidato del centrodestra Roberto Zanin pare in testa di poco più di 1 punto percentuale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato