Contenuto sponsorizzato

L'automobile impegna l'incrocio, ma arriva un'altra vettura: frontale a Rovereto

Una persona è rimasta ferita, non gravemente. L'impatto all'altezza della trattoria Genovesa, sulla strada statale 46. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri e sanitari

Pubblicato il - 09 giugno 2019 - 13:06

ROVERETO. È successo tutto in pochi attimi allo stop, all'incrocio con la statale: due automobili si sono scontrate frontalmente, un uomo è rimasto ferito.

 

L'incidente è avvenuto sulla strada statale 46 che da piazza Podestà a Rovereto va verso la Vallarsa. L'impatto all'altezza della trattoria Genovesa allo stop. È ancora presto per dire con esattezza cosa possa essere accaduto, sembra che, forse per una svista all'incrocio, i due veicoli si siano trovati a impegnare la stessa corsia in direzioni contrarie.

 

Quindi l'impatto tra le due automobili su cui viaggiavano due uomini rispettivamente di 48 e 51 anni, avvenuto in modo frontale, poi l'allarme e i soccorsi. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Rovereto, i carabinieri della compagnia di Rovereto e i sanitari di Trentino emergenza, sempre in servizio nella città della Quercia.

 

Uno due due automobilisti, il 48enne, è rimasto ferito (sembra non gravemente) ed è stato portato in ambulanza all'ospedale di Rovereto. L'altro automobilista invece non avrebbe riportato lesioni durante l'impatto.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 maggio - 06:01

Per ogni settore, per ogni assessorato, per ogni ambito, per ogni tema da affrontare la giunta leghista ha creato, crea e probabilmente creerà una specifica ''task force'' sempre annunciata con squilli di trombe e della quale, il più delle volte, poi non si ha più notizia. Ora potrebbe arrivare la task force che vigila le task force

27 maggio - 19:23

Asili nido aperti dall’8 giugno? Il comune di Trento e i sindacati avvertono: “Apertura solo con linee guida chiare e coinvolgendo genitori e insegnanti, no alle fughe in avanti”. L'assessora: “Al momento, disponendo solo di un documento provvisorio, non ci sono le condizioni per garantire la riapertura”

27 maggio - 20:52

In quanto presidi della montagna i rifugi avranno l’obbligo di apertura dal 20 giugno al 20 settembre. Quindi sarà dovere essere aperti, per garantire fruibilità al sistema turistico. Il vademecum informativo che permette di disciplinare l'accesso ai rifugi questa estate e che rappresenta la garanzia di sicurezza per escursionisti ed operatori

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato