Contenuto sponsorizzato

Lavarone, stop al progetto di accoglienza per 24 donne. Le associazioni: ''Cosa teme Fugatti dalla loro presenza sul territorio?''

Cinque associazioni hanno sottoscritto una lettera di protesta nei confronti della decisione della Provincia di bloccare il progetto di accoglienza per 24 donne ospitate a Lavarone e che saranno trasferite a Trento 

Foto Cinformi
Pubblicato il - 23 febbraio 2019 - 11:50

LAVARONE. “Perché una tale scelta?” questa la domanda che si sono fatti cinque enti e associazioni che hanno deciso di sottoscrivere una lettera di protesta contro la decisione da parte della Provincia di Trento di interrompere il progetto di accoglienza che era stato avviato a Lavarone due anni fa e che coinvolge 24 donne, profughe, provenienti dalla Nigeria ospitate in una struttura messa a loro disposizione da un ordine monastico.

 

Dubbi sulla bontà del provvedimento che la Provincia sarebbe intenzionata a mettere in campo con il trasferimento delle migranti nel capoluogo, erano stati espressi anche nei giorni scorsi dal sindaco di Lavarone sottolineando il fatto che “sarebbe stato opportuno far concludere il progetto di accoglienza che stava andando bene”

 

Questa la lettera sottoscritta da Casa delle Donne, Osservatorio “Cara Città”, Se non ora quando? – Trentino, Gruppo RAAB Trentino, Tamtam per Korogoko

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 marzo - 18:41

Il presidente della Provincia rincara la dose dopo quanto accaduto ieri sera e annuncia segnalazioni per chi è entrato dalle porte laterali. Porte che erano aperte per un incontro pubblico con cittadinanza invitata. La ricostruzione delle associazioni che hanno protestato: ''Il gesto finale di Bisesti è stato un gesto gravissimo e pericoloso, fascista nei significati come nella pratica''

23 marzo - 13:21

Dopo i manifesti per i ''100 anni di Giovinezza'' apparsi ieri oggi è stato attaccato questo striscione sul Lung'Adige. Rigurgiti di fascismo in un clima sempre più avvelenato con anche i trentini (un tempo coesi e forti della propria autonomia) ormai divisi tra un ''noi'' e un ''loro'' sempre più distanti

23 marzo - 17:10

Il motore di ricerca Lyst ha stilato una classifica delle firme più cercate tra i vari siti di alta moda e quelli di e-commerce. Alla fine gli uomini spendono in media più delle donne ma entrambi cercano prima di tutto le sneaker

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato